rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Primarie centrosinistra: la provincia è di Bersani, a Latina avanti Renzi

A Latina città il sindaco di Firenze supera il suo diretto avversario, il segretario del Pd che invece si aggiudica la provincia. Si torna alle urne il 2 dicembre per il ballottaggio

Buona la partecipazione dei pontini alle primarie del centrosinistra. Secondo i dati che sono stati diffusi dal Comitato regionale Italia Bene Comune, infatti, nei 53 seggi che erano dislocati su tutto il territorio provinciale si sono recati a votare ben 18mila elettori iscritti. Ma grande è stata la partecipazione in tutto il Lazio dove hanno votato 350mila persone.

Il quadro della provincia di Latina che emerge dai primi risultati delle urne di ieri – per i dati ufficiali ci vuole ancora qualche ora – rispecchia quanto risultato anche a livello nazionale. Nell’intera provincia ha prevalso il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, che si è aggiudicato il 43,7% dei voti, seguito da Matteo Renzi con il 34,1% e poi da Nichi Vendola che sfiora il 20% (19,96%). Più dietro Laura Puppato e Bruno Tabacci.

Ma la fotografia cambia se ci fermiamo sul capoluogo pontino dove è stato il sindaco di Firenze a prevalere su Bersani; Renzi ha raggiunto il 41,59%  - si è aggiuicato anche comuni come Terracina e Fondi - mentre il suo più diretto avversario si è fermato al 38,7% - conquistando tra gli altri anche Aprilia, Cisterna, Gaeta, Formia -, con Vendola che si è attestato sul 17,15%.

Ma per sapere il nome del candidato premier del centrosinistra bisognerà aspettare ancora una settimana; tutto rimandato, infatti al 2 dicembre quando si tornerà alle urne per il ballottaggio tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi.

IL COMMENTO DI ALESSANDRO COZZOLINO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra: la provincia è di Bersani, a Latina avanti Renzi

LatinaToday è in caricamento