menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma-Latina, il Pd contro l'ipotesi di una semplice messa in sicurezza della Pontina

Moscardelli contro il piano di Lega e Fratelli d'Italia: "Così si perde il finanziamento da 500 milioni"

E’ scontro tra la Lega e Fratelli d’Italia da una parte e il Partito Democratico dall’altra per il futuro della Roma-Latina. A intervenire questa volta è il segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli il quale distingue tra la messa in sicurezza della Pontina e la realizzazione della nuova opera. “La Lega della provincia di Latina si cimenta nell’azzeramento dell’Autostrada e Calandrini si accoda. Mettere in sicurezza la Pontina tramite ANAS – sottolinea Moscardelli – rientra nella gestione ordinaria della strada: si rifanno il manto stradale e la segnaletica, come già sta avvenendo peraltro ma questo non ha nulla ha a che fare con la gara d’appalto. Quest’ultima è stata ultimata e aggiudicata e ci sono le risorse a carico dello Stato. Il Consiglio di Stato ha annullato solo un segmento della gara d’appalto che deve semplicemente riprendere e chiudersi velocemente. Perché questo fuoco di fila per imbrogliare i cittadini e far perdere 500 milioni di euro”.

Il segretario del Pd contesta l’ipotesi di Lega e Fratelli d’Italia di far dirottare i 500 milioni destinati alla Roma-Latina al nord per un’altra opera.

“Durigon e Calandrini non dicono dove prendono i soldi per realizzare subito la bretella Campoverde-Cisterna-Valmontone - tuona ancora Moscardelli - e forse non sanno che l’opera fa parte della gara d’appalto dell’autostrada Roma Latina così come  non dicono o non sanno che i 500 milioni di euro necessari per realizzarla non ci sono. I soldi stanziati dal Cipe non si possono dirottare su un progetto diverso”. Il rischio, per il segretario del Pd, è di perdere quei finanziamenti a vantaggio di altre opere che attendono di essere realizzate dal Cipe. “Il Pd – conclude - si opporrà con tutte le forze a questo scippo irresponsabile di risorse. Occorre riprendere subito la gara d’appalto dal punto in cui il Consiglio di Stato ha deciso e chiudere la procedura . Tutto il resto è fumo agli occhi”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Latina usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento