rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Spaccatura nella maggioranza? Si scalda il clima politico in Comune

L'affondo del capogruppo del Pd Cozzolino: "Di Giorgi è stato abbandonato dai suoi stessi compagni"; replica il collega di Fi Ialongo: "Forza Italia è un partito compatto e saldamente al fianco del sindaco"

Si scalda il clima politico in piazza del Popolo a Latina, con il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Giorgio Ialongo, che replica alle dichiarazioni del consigliere del Pd Alessandro Cozzolino in merito a presunte spaccature nella maggioranza e a defezioni in Forza Italia per indebolire la posizione del sindaco.

Di Giorgi è stato abbandonato dai suoi stessi compagni di avventura ed è sotto scacco dai numerosi gruppi che formano il frastagliato centro destra. Solo in seconda seduta sono riusciti a far passare una Tasi mal organizzata. I prossimi test saranno durissimi per Di Giorgi. Le provinciali ormai alle porte ed il Bilancio da votare entro il 30 settembre saranno l’ennesimo banco di prova per una maggioranza che sopravvive e non governa questa città”, aveva dichiarato il capogruppo del Pd Cozzolino.

Forza Italia - replica Ialongo -  è un partito compatto e saldamente al fianco del sindaco Giovanni Di Giorgi. Il nostro obiettivo era e resta quello di portare avanti il programma sindacale condiviso dall’intera maggioranza, lavorando in sinergia con le forze politiche di maggioranza e in sintonia con il sindaco Di Giorgi.

Trovo pretestuose e prive di fondamento i tentativi del capogruppo del Pd Cozzolino di insinuare presunte divergenze o fratture con il primo cittadino - prosegue -. Il nostro prossimo e principale obiettivo naturalmente, l’approvazione del Bilancio, passaggio fondamentale per raggiungere gli obiettivi della consiliatura in corso. Per questo - aggiunge -  il confronto interno alla maggioranza è continuo e produttivo al fine di conciliare al meglio le poche risorse a disposizione con gli interessi della città”.

“Ogni consigliere può avere una propria opinione su tutto, e chi non condivide l'attività amministrativa può decidere di prendere altre strade ma a viso aperto - conclude Ialongo -. Come ha fatto ad esempio il collega Andrea Palombo. Per il resto, il gruppo di eletti che aderisce a Forza Italia lo fa sia per antica militanza oppure perché ha deciso di aderire ad un progetto in cui crede e che, a livello locale, intende portare avanti insieme al sindaco Di Giorgi sulla base degli accordi che hanno cementato l'alleanza per la sua elezioni. Tali accordi, come ho già ribadito in passato, restano il nostro punto di riferimento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccatura nella maggioranza? Si scalda il clima politico in Comune

LatinaToday è in caricamento