Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica Cisterna di Latina

Taglio contributi per i canoni di affitto, sindaco di Cisterna scrive al presidente Zingaretti

La lettera del primo cittadino Della Penna al governatore del Lazio: “Un taglio del 98 da parte di Regione e Ministero va drasticamente a inficiare le economie di 386 famiglie cisternesi. Questa situazione, vergognosa e inaccettabile, merita un intervento immediato”

Un drastico taglio dei contributi per i canoni di affitto per l'annualità 2011 ha spinto il sindaco di Cisterna, Eleonora Della Penna, a scrivere al presidente della Regione, Nicola Zingaretti, per protestare e chiedere un incontro urgente.

Un taglio che ha superato quota 98% passando da un importo di oltre 986mila euro alla cifra irrisoria di circa 12mila euro complessivi - ricordano dall’amministrazione -. Il Comune di Cisterna di Latina sta infatti per erogare tali contributi relativi a fondi ministeriali e regionali che ammontano ad una somma enormemente inferiore a quanto richiesto dall’ente comunale”.

Dopo la conclusione dell’iter procedurale, risultavano ammissibili 386 domande, per un totale di 986.228,84 euro richiesti dal Comune di Cisterna di Latina alla Regione Lazio. “L’amara notizia è quella che, a fronte dei 900mila euro e oltre richiesti dall’Ente comunale, l’assegnazione della Regione per Cisterna è di soli 12.444,73 euro. Dunque - proseguono dall’amministrazione - un taglio del 98,4% da parte della Regione e del Ministero che va drasticamente a inficiare le economie di 386 famiglie cisternesi.

Dalla determina di ripartizione, per vedere arrivare nelle casse comunali la liquidazione del fondo, ci è voluto un ulteriore anno e oggi, a quattro anni di distanza dalla pubblicazione del bando, il Comune di Cisterna di Latina si ritrova a dover assegnare, ai cittadini che ne hanno diritto, solo qualche decina di euro di contributo”.

“I fondi erogati dal Ministero sono sprofondati da quasi 42 milioni di euro del 2009 a poco più di un milione di euro – spiega il sindaco Eleonora Della Penna -. Le difficoltà nazionali si vanno a ripercuotere sulle attività ordinarie e intanto noi Sindaci ogni giorno ci troviamo sempre più in difficoltà ad amministrare. 

Mi viene da chiedere ai nostri rappresentanti in Regione e al Governo con quale faccia oggi noi possiamo andare dai nostri cittadini a distribuire un contributo che non si avvicina neppure lontanamente a una cifra accettabile.

Questa situazione, vergognosa e inaccettabile - conclude il primo cittadino -, merita un intervento immediato da parte della Regione per ristabilire la dignità dei cittadini di tanti comuni del Lazio e dei miei concittadini di Cisterna che hanno diritto a quel contributo così come era stabilito nel bando di quattro anni fa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio contributi per i canoni di affitto, sindaco di Cisterna scrive al presidente Zingaretti

LatinaToday è in caricamento