Daniele Nardi, avanti con le ricerche: sorvolo dei droni per perlustrare la zona

Ancora nessuna traccia dei due alpinisti impegnati sul Nanga Parbat. Gli alpinisti hanno rinunciato alle ricerche per pericolo valanghe

Foto: pagina Facebook di Daniele Nardi

Ancora nessuna notizia di Daniele Nardi e Tom Ballard, l'alpinista di Sezze e il suo compagno di spedizione britannico di cui si sono perse le tracce da domenica. Le operazioni di soccorso avviate nella giornata di ieri, 28 febbraio, con un elicottero hanno dato esito negativo. L'organizzazione dei soccorsi non si è fermata però neanche durane la notte, in stretto contatto con l'ambasciata che, con il supporto dell'esercito pakistano, sta operando per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie a far decollare gli elicotteri.

Il piano prevede di prelevare l’alpinista basco Alex Txikon con tre suoi collaboratori, tra cui un medico, dal campo base del K2 per trasportarli verso il campo base del Nanga Parbat e poi in una posizione più vicina alla parete Diamir in direzione del campo 1 . "Da lì - spiega lo staff di Nardi - Txikon attiverà tre droni di particolore potenza per il volo in quota e autonomia che perlustreranno tutta la zona dello Sperone Mummery, fino al plateau sovrastante e lungo tutte le ipotetiche vie percorribili dai due alpinisti".

Il team russo al K2 che si era offerto di intervenire, in accordo con l’organizzazione, ha deciso di rinunciare a causa del forte rischio valanghe sul Nanga. "Meglio dunque - prosegue lo staff - procedere alle ricerche con sofisticati sistemi elettronici di sorvolo. Il meteo , seppur peggiorato da ieri è ancora sufficentemente buono per muoversi con gli elicotteri ; si stanno attendendo le autorizzazioni al volo dato che lo spazio aereo pakistano è ancora chiuso a causa delle turbolenze militari nelle relazioni tra Pakistan e India. L’Ambasciatore italiano Pontecorvo è in costante contato con lo stato Maggiore dell’Aereonautica Pakistana e con l’organizzazione dei soccorsi". 

Sempre nella giornata di ieri intanto, il volo di ricognizione dell'elicottero ha consentito di verificare una valanga all'altezza del campo 3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento