rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Sanità

Pazienti fragili, la Asl apre gli ambulatori territoriali di terapia del dolore

Un servizio rivolto ai pazienti oncologici e con malattia cronico-degenerativa che presentano sintomatologia dolorosa legata alla malattia

La Asl di Latina annuncia che è in via di preparazione l’apertura degli ambulatori territoriali “terapia del dolore e simultaneous care”. Ne danno comunicazione il direttore del dipartimento Tutela delle fragilità e il responsabile della Uosd Terapia del dolore e Cure palliative. Il nuovo ambulatorio Terapia del dolore è rivolto ai pazienti oncologici e con malattia cronico-degenerativa che presentano sintomatologia dolorosa legata alla malattia. Si riempie così un vuoto territoriale, nella certezza che le attività svolte portino sollievo ai pazienti, che a breve potranno "avere un punto di riferimento territoriale duraturo che oggi non è articolato in maniera esaustiva", spiega l'azienda sanitaria locale.

L’obiettivo è quello di ottimizzare la terapia sintomatica nell’intento di migliorare la qualità di vita della persona fragile, che potrà usufruire di un “un percorso personalizzato”. I punti di forza dell’ambulatorio sono il lavoro di equipe, la sinergia tra figure multispecialistiche sia sspedaliere cheterritoriali (oncologo, internista, palliativista, psicologo e con il coinvolgimento dei medici di famiglia che hanno in carico il paziente).

Per il momento, l’attività verrà svolta nei giorni di lunedì dalle 8.30 alle 14 presso l’ospedale Fiorini di Terracina; mercoledì dalle 13-alle 17 presso la struttura territoriale di Piazza Celli,3, a Latina; venerdì dalle 9 alle 15.30 presso la struttura territoriale di Gaeta in via Salita dei Cappuccini. "E’ l’inizio di un nuovo percorso che, una volta avviato e sperimentato in maniera adeguata - si legge ancora in una nota della Asl - potrà essere allargato anche ad altre realtà territoriali". Sarà possibile prenotare la prima visita attraverso il Cup con l'impegnativa del medico di medicina generale o di un medico specialista.

La direttrice generale Silvia Cavalli esprime soddisfazione per l’attivazione di un altro importante servizio rivolto alla fasce più deboli della popolazione e ai soggetti fragili che devono trovare sempre più attenzione e risposte ai propri bisogni di salute con percorsi a loro dedicati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazienti fragili, la Asl apre gli ambulatori territoriali di terapia del dolore

LatinaToday è in caricamento