rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Coronavirus

Centro vaccinale a Cisterna, da dicembre 2mila dosi. Rimodulato l'orario in attesa della quarta dose

Eliminata la prenotazione sul portale della Regione Lazio. Passaggio di consegne all’Ucp tra il dottor Cirilli e il dottor Frainetti

Il centro vaccinale di San Valentino, a Cisterna, rimodula il suo orario. Dal 1 aprile aprile le somministrazioni del vaccino antiCovid-19 si effettuano il sabato dalle 9 alle 11. Inoltre non è più necessaria la prenotazione sul portale della Regione Lazio, basta dunque recarsi nel punto tra via Giovanni Falcone e viale Adriatico, per ricevere una delle 25 dosi a disposizione. Alla guida dell’unità di cure primarie il dottor Giancarlo Frainetti succede a Gianni Cirilli. 

"Dall’apertura di questo centro – ha detto il dottor Gianni Cirilli – abbiamo vaccinato oltre duemila persone, con grande soddisfazione da parte dei cittadini che sono venuti da noi. Sono grato per la collaborazione ricevuta dalle associazioni di protezione civile di Cisterna e dalla Croce rossa italiana che ci hanno aiutato enormemente; e all’amministrazione comunale che ha sposato la nostra richiesta di dare seguito a un servizio importante per la nostra città. Continueremo con le somministrazioni dei vaccini, in attesa di conoscere le disposizioni sull’eventuale quarta dose; continueremo assicurando che questo servizio proceda per prepararci al meglio ad ottobre, quando probabilmente andremo a somministrare il vaccino combinato antinfluenzale e anticovid. Ringrazio i medici di medicina generale che si sono adoperati, partecipando alla turnazione del centro vaccinale, e faccio l’in bocca al lupo al dott. Giancarlo Frainetti che prende il mio posto come referente dell’Ucp".

Il centro vaccinale di San Valentino è stato aperto il 18 dicembre scorso e anche il sindaco di Cisterna Valentino Mantini si era messo in fila tra i suoi concittadini per la dose booster. "È doveroso sottolineare la grandissima importanza del centro vaccinale che è stato attivato grazie all’impegno instancabile del sindaco di Cisterna Valentino Mantini, le cui istanze sono state prontamente accolte dall’assessorato regionale alla sanità, tanto che abbiamo ricevuto la gradita visita dell’assessore Alessio D’Amato – ha commentato il consigliere comunale delegato alla salute Francesco Maggiacomo –. Un ringraziamento va ai medici di medicina generale per l’impegno costruttivo e fattivo. La rimodulazione del servizio è necessaria in virtù del fatto che gran parte della popolazione ha completato il percorso vaccinale. Non possiamo esimerci, comunque, dal fare un appello accorato ai nostri concittadini affinché continuino a vaccinarsi: non c’è stata ancora un’inversione della curva epidemiologica e dobbiamo prestare attenzione. Da medico, vorrei ribadire che il pericolo non è il vaccino ma il virus che, per quanto attenuato e meno maligno, nella variante Omicron 2 ha maggiore contagiosità e diffusibilità e nei soggetti fragili non vaccinati può produrre danni ed eventi fatali. Facciamo leva, dunque, sulla razionalità e sul senso di responsabilità dei nostri concittadini che, per il proseguimento della campagna vaccinale, possono usufruire del centro vaccinale di San Valentino, a disposizione della comunità".

"Ringrazio il dottor Cirilli che mi ha preceduto per il lavoro svolto fino ad ora – ha dichiarato il nuovo referente dell’Unità di Cure Primarie di Cisterna, dott. Giancarlo Frainetti –. Spero di essere all’altezza dell’incarico: da parte mia continuerò ad impegnarmi al massimo come ho sempre fatto nella mia attività professionale per essere sempre a disposizione dei miei pazienti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro vaccinale a Cisterna, da dicembre 2mila dosi. Rimodulato l'orario in attesa della quarta dose

LatinaToday è in caricamento