Attualità

Vaccini Pfizer: nel Lazio la seconda dose slitta a 35 giorni a partire dal 17 maggio

La comunicazione dell'assessorato alla Sanità regionale. A tutti i prenotati sarà garantito l'appuntamento nello stesso hub vaccinale e nello stesso orario con un posticipo di 14 giorni

Cambiano le regole per la somministrazione del vaccino anti covid Pfizer nel Lazio. L'assessorato alla Sanità della regione ha comunicato ufficialmente la variazione spiegando che "come da raccomandazione del Comitato Tecnico Scientifico e della struttura commissariale per l’emergenza covid19, anche nella Regione Lazio, a partire da lunedì 17 maggio, i richiami del vaccino Pfizer verranno estesi a 5 settimane (35 giorni)" e non più a 21.

"Questa modifica - chiarisce Salute Lazio - consentirà un aumento della platea della somministrazione delle prime dosi. Sarà garantito l'appuntamento per la seconda dose nello stesso hub vaccinale e nello stesso orario con un posticipo di 14 giorni. Tutti cittadini interessati verranno avvisati tramite sms". Tutte le informazioni su: salutelazio.it.

Nelle scorse ore intanto era stato comunicato dall'Unità di crisi che nel Lazio sono esauriti gli slot disponibili per le prenotazioni del vaccino Pfizer per il mese di maggio. Tutte le dosi disponibili del siero Pfizer per maggio dunque sono state al momento prenotate, mentre risultano disponibili le prenotazioni per Astrazeneca e per il monodose Johnson & Johnson. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini Pfizer: nel Lazio la seconda dose slitta a 35 giorni a partire dal 17 maggio

LatinaToday è in caricamento