Attualità

Coronavirus Sermoneta, focolaio nella scuola dell’infanzia del centro storico

Su 21 bambini sottoposti a tampone, più della metà sono positivi. E’ rientrata, invece, l’emergenza nella scuola di Doganella: gli aggiornamenti del sindaco Giovannoli

E’ sempre alta l’attenzione a Sermoneta per i contagi da coronavirus che sono stati registrati nelle scuole. A fare il punto della situazione, aggiornando come sempre i cittadini, è il sindaco del centro lepino, Giuseppina Giovannoli. Un “lavoro imponente di screening” è stato fatto in questi giorni da parte della Asl, in stretto accordo con l’Istituto comprensivo Donna Lelia Caetani: dal 23 aprile ad oggi sono stati sottoposti a tampone molecolare oltre 230 studenti più i docenti.

“Per quanto riguarda la scuola primaria e secondaria di primo grado di Doganella - spiega il primo cittadino attraverso un post sulla sua pagina Facebook -, l’emergenza è fortunatamente rientrata, tant’è che nell’ultima settimana non si sono verificati nuovi casi positivi (l’ultimo è del 28 aprile), ma continua a essere attenzionata e monitorata”.

Discorso diverso invece per il plesso del centro storico, dove la Asl ha terminato lo screening sottoponendo a tampone tutti gli alunni, sia della scuola primaria che in quella dell’infanzia, e i docenti. Nella primaria sono stati sottoposti a tampone 85 alunni oltre agli insegnanti; 3 gli studenti che sono sono risultati positivi al coronavirus, ed attualmente le lezioni vengono svolte con la didattica a distanza.

“Nella scuola dell’infanzia - spiega poi il sindaco Giovannoli - siamo invece di fronte a un cluster, perché su 21 bambini tamponati, più della metà sono risultati positivi. Dalla scorsa settimana il plesso è stato chiuso proprio in attesa del termine dello screening. Ho personalmente telefonato a quasi tutte le famiglie coinvolte: mi rincuora sapere che i bambini sono tutti asintomatici.

Un sentito ringraziamento alla Asl – dipartimento di prevenzione, al dotto Maietta e ai suoi collaboratori per il grande lavoro messo in campo a tutela dei nostri studenti.  So che il momento non è affatto facile e l’emergenza non è ancora finita. Auguro ai nostri piccoli concittadini e a tutti coloro che stanno combattendo contro il virus una pronta guarigione - ha poi concluso il primo cittadino . Rispettiamo le norme anti contagio, teniamo duro e manteniamo alta la guardia”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Sermoneta, focolaio nella scuola dell’infanzia del centro storico

LatinaToday è in caricamento