Attualità

Nicolosi “luogo del cuore” punta ad un finanziamento per la riqualificazione del quartiere

Il Comitato chiede il supporto di Comune, Provincia e Ater: “Non vogliamo tornare alle semplici cronache di degrado ma andare avanti”

Il quartiere Nicolosi ha raggiunto il suo primo importante traguardo: quei 2354 voti raccolti come “Luogo del cuore” nell’iniziativa del Fai gli consentono di poter accedere ad un finanziamento per un progetto di riqualificazione. Un obiettivo attorno al quale il Comitato, che si è speso per mesi nonostante le restrizioni per il Covid, ha chiamato a raccolta enti e istituzioni per fare in modo che recuperare e rilanciare quella porzione di territorio diventi un lavoro di squadra.

Così davanti all’Osteria Nicolosi, in uno spazio aperto che ben racconta la bellezza architettonica di quei luoghi il sindaco Damiano Coletta, il presidente della Provincia Carlo Medici, il presidente dell’Ater Marco Fioravante, la rappresentate del Fai Gilda Iadicicco e i componenti del Comitato hanno stretto una sorta di patto per fare in modo che il progetto diventi realtà. “Chiediamo un sostegno reale – ha detto Davide Giorgi – per non tornare indietro e trovare spazio soltanto nelle cronache del degrado. Siamo andati casa per casa a raccogliere le firme e abbiamo vinto la sfida: ora tocca alle istituzioni aiutarci concretamente nella realizzazione del progetto  per il quale vogliamo chiedere il finanziamento”. 

Un appello raccolto sia da Coletta che da Medici che hanno sostenuto l’iniziativa dall’inizio. “Ci siamo e ci saremo – ha detto Coletta – ci sentiamo coinvolti nella realizzazione di un intervento per la riqualificazione di un quartiere che merita tutta la nostra attenzione”.  “La Provincia aderisce – ha aggiunto Medici – anche perché questo luogo rappresenta davvero l’armonia urbanistica che merita di essere preservata e rivalutata anche dal punto di vista turistico”. Anche l’Ater sostiene dall’inizio il Comitato, come ha detto Fioravante, il quale ha ricordato come con i giusti interventi il Nicolosi possa cambiare volto come è accaduto con il Pigneto a Roma e con il Barrio Gotico a Barcellona. “I luoghi preziosi – ha concluso la rappresentante del Fai – sono anche questi, con una loro caratteristica identitaria e una bellezza tutta da valorizzare.”  Ora si tratta di riuscire ad aggiudicarsi il finanziamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nicolosi “luogo del cuore” punta ad un finanziamento per la riqualificazione del quartiere

LatinaToday è in caricamento