rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Aprilia

Acquista 35 armi ad Aprilia e le vende sul mercato nero, arresti e fermi

Due gli arresti e 4 i fermi della polizia tra Anzio e Nettuno; gli agenti hanno dimostrato che uno dei giovani finito in manette aveva acquistato le armi da alcune armerie di Aprilia poi rivendute nel mercato illegale

Aveva acquistato decine e decine di armi anche da alcune armeria di Aprilia che poi ha rivenduto sul mercato nero. Nella tarda serata di ieri, gli agenti del commissariato di Anzio hanno arrestato due giovani di 29 e 19 anni e sottoposto a fermo di indiziati di delitto altri quattro tra i 22 e i 26 anni, tutti residenti tra Anzio e Nettuno.

Per loro le accuse sono a vario titolo sono di commercio illegale di armi comuni da sparo e del relativo munizionamento, detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione.

Tutto è cominciato lo scorso 15 gennaio quando gli uomini della squadra investigativa, nell’ambito di tale attività, hanno fermato un giovane incensurato di Nettuno trovandolo in possesso di una consistente quantità di marijuana. Condotto in commissariato per le formalità di rito, gli agenti hanno notato che nella memoria del suo cellulare c’erano numerose foto di giovani che maneggiavano pistole semiautomatiche, revolver ed addirittura fucili di grossa potenzialità.

Ma il fondamentale impulso alle indagini è stato dato dal rinvenimento della foto di una dichiarazione di cessione di una pistola, effettuata da un’armeria di Aprilia, il 19 novembre scorso in favore di un giovane di Nettuno, titolare di licenza di porto d’armi per uso sportivo.

Gli accertamenti hanno consentito di appurare che l’uomo aveva denunciato il possesso di 15 armi da fuoco, tra pistole e fucili, cosa consentita dal titolo di polizia in suo possesso, ma che dal 18 dicembre 2013 e fino al 13 gennaio 2014 aveva acquistato da alcune armerie di Aprilia altre 20 armi da fuoco, senza presentare l’obbligatoria denuncia all’autorità di polizia. In sostanza è stato accertato che nel giro di un anno aveva acquistato 35 armi da sparo e numerosissime munizioni, di cui però non è stata trovata traccia durante la successiva perquisizione domiciliare nella sua abitazione.

Il giovane ha poi confessato sostanzialmente di aver venduto tutte le armi sul mercato illegale. Identificate quindi alcune delle persone che le avevano acquistate, all’alba del 17 gennaio sono state effettuate varie perquisizioni domiciliari che hanno consentito di rinvenire, oltre ad un cospicuo quantitativo di cocaina, marijuana ed hashish, anche un fucile Ak 47 Kalashnikov calibro 7,62 con due caricatori e numerose munizioni provenienti dagli acquisti fatti dal ragazzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquista 35 armi ad Aprilia e le vende sul mercato nero, arresti e fermi

LatinaToday è in caricamento