Giocatori del Formia aggrediti dai tifosi, Bartolomeo: "Gesto inqualificabile"

Sull’episodio di martedì interviene il primo cittadino: "tali comportamenti si riverberano negativamente sull’intera città". Campo danneggiato dai fumogeni: “citeremo in giudizio i responsabili”

Un gesto inqualificabile e vigliacco”. Così il Sindaco Sandro Bartolomeo interviene sull’episodio di violenza che ieri, martedì, ha avuto come vittime l’allenatore e alcuni giocatori del Formia calcio, aggrediti da un gruppo di tifosi.

“Nell’esprimere la mia amarezza e quella dell’Amministrazione che presiedo – sostiene il primo cittadino -, mi preme sottolineare che tali comportamenti non aiutano il buon nome della squadra e si riverberano negativamente sull’intera città.

Al presidente Alberto Rossini, al direttore generale Antonio Miele, all’allenatore Rosolino e a tutti i giocatori esprimo la massima solidarietà e saremo pronti  in tutte le sedi a sostenere le ragioni della società Formia 1905 e l’interesse della città. Ci risulta – prosegue - che il campo di gioco sia stato danneggiato dal lancio di fumogeni.

E’ chiaro che, fatta una stima, citeremo in giudizio i responsabili affinché ripaghino il danno prodotto. La squadra del Formia ha bisogno di tifosi appassionati e responsabili e non di un gruppo di scalmanati incivili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento