rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Il punto

Agguato a Nettuno, in gravi condizioni Antontello Francavilla e il figlio 15enne. Indaga la Dda

Un agguato in stile mafioso quello consumato ieri, 2 marzo, in un'abitazione di via Greccio. Ad agire due sicari che hanno suonato fingendosi poliziotti

Proseguono serrate le indagini sull'agguato che ieri ha portato al ferimento di due persone a Nettuno, Antonello Francavilla, 44enne originario di Foggia, e il figlio di 15 anni. Intanto il ragazzo, il primo ad essere ferito e raggiunto dai colpi d'arma da fuoco, è stato operato alla testa e al torace, due delicati interventi chirurgici per tentare di salvargli la vita. "Un quadro clinico critico - hanno spiegato fonti ospedaliere del Gemelli - La prognosi è assolutamente riservata".

Intanto emergono altri particolari sulla dinamica, che appare sempre di più come un agguato rivolto ad Antontello Francavilla, ritenuto uno dei boss della mafia foggiana, ai domiciliari da marzo 2021 dopo otto anni di carcere dopo essere stato arrestato nel 2013 nel corso di un'operazione che sgominò un'organizzazione dedita al traffico internazionale di droga. Stava scontando una condanna definitiva.

Chi è Antonello Francavilla, il boss ferito nell'agguato di Nettuno

La prima ricostruzione

Sui tentati omicidi di padre e figlio sono state avviate le indagini della Direzione distrettuale antimafia, coordinate dal pubblico ministero Ilaria Calò. A dare le prime indicazioni agli agenti di polizia intervenuti sul posto è stato proprio Francavilla prima di essere portato in ospedale. Qualcuno ha suonato alla porta di casa di via Greccio, a Nettuno. Due uomini, fingendosi agenti di polizia, hanno detto che avrebbero dovuto fare un controllo al boss ai domiciliari. Lui è andato ad aprire e davanti si è trovato i due uomini con il volto coperto da cappuccio e mascherina. Erano circa le 12:30. I sicari hanno sparato colpendo Antonello Francavilla. Il figlio Mario è stato poi colpito da una seconda ondata di proiettili. Almeno cinque quelli andati a segno, dieci quelli esplosi in totale. Due i colpi che hanno centrato il il 15enne, ora in gravissime condizioni. Il ragazzo, da quanto si apprende vive a Foggia, ma era andato a trovare il padre. Il 44enne, anche lui operato, è piantonato all'ospedale di Anzio dai poliziotti. Appena i medici daranno l'ok, sarà riascoltato.

La faida e la pista foggiana

Il papà di Antonello Francavilla, Mario, detto 'il nero', fu ucciso a gennaio del 1993 mentre rientrava a casa. Il delitto avvenne nell'ambito di una guerra tra clan mafiosi rivali. E non è escluso che la pista della rivalsa tra gruppi criminali foggiani, sia quella giusta.

Agguato a Nettuno: tutti i dettagli 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato a Nettuno, in gravi condizioni Antontello Francavilla e il figlio 15enne. Indaga la Dda

LatinaToday è in caricamento