Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca Q5 / Strada Nascosa

Ampliamento sospetto della villa in via Nascosa, arriva la diffida e scattano i sigilli

L'immobile avrebbe dovuto ospitare circa un centinaio di richiedenti asilo trasferiti da Casal delle Palme. Ma dopo l'esposto dei residenti il Comune ha verificato e rilevato incongruenze

Diffida e sigilli da parte del Comune di Latina al proprietario dell’immobile di via Mortellette e al direttore del cantiere.  Sono quindi bloccati i lavori della villa che avrebbe dovuto ospitare un centinaio di migranti trasferiti da Casal delle Palme. Il caso è quello di un ampliamento sospetto di una villa nella zona di via Nascosa segnalato all’amministrazione comunale da alcuni residenti.

Ci sarebbero infatti delle incongruenze rispetto alle autorizzazioni richieste e alla destinazione d’uso dell’immobile, che diventerebbe da residenziale a ricettivo. La vicenda è stata discussa ieri in Comune alla presenza del direttore del cantiere e nella giornata di oggi è in programma un nuovo sopralluogo della polizia locale, dei tecnici degli uffici comunali e della proprietà.

Il problema ricade ora anche sulla cooperativa Karibu, che con il proprietario dell’immobile aveva firmato un precontratto per ospitare circa 80 richiedenti asilo. Nella struttura erano state sistemate fosse biologiche, in mancanza di allacci fognari, e un bombolone di gas in assenza di allacci alla rete del gas.

In attesa che la vicenda sia definitivamente chiarita, i lavori restano però bloccati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ampliamento sospetto della villa in via Nascosa, arriva la diffida e scattano i sigilli

LatinaToday è in caricamento