menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suv rubati in vendita nell'autosalone: operazione della polizia stradale. Due denunciati

Le verifiche della Polstrada di Aprilia hanno portato a scoprire un traffico di veicoli rubati finiti sul mercato

Sei Nissan Qashqai di provenienza furtiva sequestrate. Due gli indagati, entrambi di 36 anni. La nuova operazione di polizia giudiziaria è stata condotta dalla polizia stradale di Aprilia nell'ambito di una serie di controlli amministrativi predisposti dal compartimento di polizia stradale per il Lazio e l'Umbria all'interno di autosaloni e rivendite di autoveicoli. Il personale del distaccamento di Aprilia, coordinato dal comandante Massimiliano Corradini, ha ispezionato in particolare un autosalone plurimarche che si trova sulla Nettunense, a Lavinio nel territorio di Anzio, e ha passato al setaccio la documentazione relativa ai veicoli per verificarne l'originalità e trovare riscontro con l'effettiva immatricolazione dei mezzi messi in vendita. 

Un'attività che si è protratta per diverse ore e ha consentito di accertare che sei autovetture Nissan Qashqai erano tutte di provenienza illecita, perché risultate rubate in Campania tra la fine dell'anno 2019 e i primi mesi dell’anno 2020, e poi rimesse in commercio presso nell’autosalone di Lavinio. Gli specialisti hanno verificato che tutti i veicoli, il cui valore complessivo si aggira sui 140.000 euro, presentavano i numeri di telaio che erano stati contraffatti. Le auto sono state quindi sottoposte a sequestro e due persone sono state indagate al momento in stato di libertà per il reato di riciclaggio di veicoli. Prima di immettere le auto sul mercato gli era stato cambiato il telaio e attraverso falsi documenti i suv sono stati poi immatricolati regolarmente. Le indagini proseguono per ricostruire il traffico di veicoli rubati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento