Gambizzò il suo inquilino ad Aprilia, condannato a otto anni

Mario Zappone aveva sparato e ferito un cittadino romeno. Condannata anche la moglie

Pesante condanna per Mario Zappone, l’uomo di Aprilia chiamato a rispondere della gambizzazione di un cittadino romeno avvenuta ad Aprilia a maggio dello scorso anno.

Il Tribunale di Latina presieduto da Valentini gli ha infatti inflitto una pena di otto anni di carcere, superiore a quella richiesta dal pubblico ministero Simona Gentile.

L’uomo e la moglie Caterina Di Fazio erano chiamati a rispondere a vario titolo di lesioni aggravate, porto abusivo di arma, tentata rapina e tentata estorsione: lui per avere sparato e ferito lo straniero al quale avevano affittato un appartamento per un debito di 480 euro mentre la donna avrebbe anche lei minacciato l’inquilino con la pistola.

La vittima era andata a farsi medicare al pronto soccorso con una pallottola nella gamba ed aveva raccontato tutto chiamando in causa gli imputati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A conclusione della sua requisitoria  il pm aveva chiesto una condanna a sei anni per Zappone e a tre anni e mezzo per la moglie: il Tribunale ha assolto entrambi dall’accusa di estorsione ma ha condannato Zappone, difeso dall’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, a otto anni di carcere tenendo in considerazione la recidiva quinquennale mentre la Di Fazio è stata condannata a due anni e mezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento