menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aprilia: colpito alla nuca per un “folle gioco”, giovane sviene. Indagano i carabinieri

Il violento episodio in via Verdi. La dura condanna del sindaco Terra: “Ciò che è accaduto l’altra sera è un fatto grave per molti aspetti”

Stava camminando lungo via Verdi ad Aprilia quando è stato raggiunto da un forte colpo alla nuca che lo ha fatto cadere in terra prima di perdere i sensi. Vittima un ragazzo poco più che maggiorenne, trasportato in ospedale dopo essere stato soccorso.

Ma ci potrebbe essere un “folle gioco” dietro questo che è un bruttissimo episodio di violenza che da quanto si apprende vedrebbe protagonisti dei giovanissimi. Un gioco (soprannominato "knockout game”) che partito dagli Stati Uniti ha poi oltrepassato i confini arrivando anche nel nostro Paese e a quanto sembra anche ad Aprilia. Sono ora in corso le indagini condotte dai carabinieri che hanno a disposizione anche le immagine di un video che immortala il momento della vile aggressione.

Dura è stata la condanna del sindaco di Aprilia Antonio Terra. “Ciò che è accaduto l’altra sera in via Verdi è un fatto grave per molti aspetti - ha dichiarato il primo cittadino attraverso un post su Facebook -. Perché si è trattato di un atto di violenza gratuita e insensata. Perché la scelta della vittima è stata del tutto ‘casuale’. Perché a compiere l’atto sono stati minorenni. Per le conseguenze che ha avuto sul ragazzo colpito, che probabilmente sarà costretto a portare sul suo volto il segno di quell’atto schifoso e vigliacco per tutta la vita”.

“Questa mattina - ha aggiunto il sindaco - ho avuto modo di confrontarmi con l’assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Elvis Martino e con l’assessora alle Politiche Sociali Francesca Barbaliscia, che già nella giornata di ieri si erano interessati al fatto con particolare riguardo per le condizioni della giovane vittima. Abbiamo condiviso la necessità (persino l’urgenza) non solo di condannare pubblicamente quanto accaduto, ma anche di promuovere azioni, spazi e momenti di confronto con le realtà sociali, le forze dell’ordine e le istituzioni scolastiche ed educative della Città, per progettare strumenti di contrasto e prevenzione nei confronti di questa violenza cieca e assolutamente folle. Sono certo che solo un impegno corale e comunitario possa esserne l’antidoto.

Ringrazio i carabinieri di Aprilia cha hanno risposto prontamente, assicurando da subito il massimo impegno nelle indagini. Seguiamo con apprensione le condizioni del ragazzo, vittima di questo gesto sconsiderato. A lui rivolgiamo i nostri migliori auguri di guarigione” ha poi concluso il sindaco di Aprilia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento