Arrestati due ultras del Latina: preparavano un attacco ai tifosi del Livorno

Una segnalazione al 112 segnala un gruppo di dieci giovani, tutti incappucciati, che prelevavano mazze di ferro dal bagagliaio di un'auto nei pressi del Morbella. All'arrivo di polizia e carabinieri scappano

Una chiamata al 112 che segnalava un gruppo di una decina di persone, tutte incappucciate, che prelevavano mazze di ferro dal bagagliaio di un'auto nei pressi del Morbella. Grazie a questa telefonata è scattato il celere intervento di polizia e carabinieri che oggi pomeriggio, prima dell'incontro Latina-Livorno, sono riusciti ad avitare il peggio. 

Secondo gli inquirenti gli ultras del Latina stavano preparando un attacco ai tifosi del Livorno. I fatti oggi pomeriggio: la chiamata al 112 indica il gruppo armato nei pressi del centro Morbella. In pochi minuti sul posto giungono poliziotti della Digos, impegnati nella sicurezza pubblica, e carabinieri. 

Al loro arrivo il conducente dell'auto scappa e si dilegua velocemente e lo stesso tentano di fare gli altri giovani, alcuni dei quali, inseguiti, sono stati fermati  e condotti in Questura.

Poco dopo l’autovettura, una Fiat Punto di colore avana, è stata rintracciata e fermata all’altezza di palazzo M da un pattuglia dei carabinieri. Le responsabilità del conducente sono al vaglio degli inquirenti.

Polizia e Carabinieri hanno arrestato due persone e denunciato una terza mentre le responsabilità di altri soggetti sono al vaglio in relazione ad ulteriori sviluppi investigativi.

Gli arrestati sono C. R. del 69, per violazione di Daspo e concorso nel porto di armi; A.L. del 97 con precedenti specifici, arrestato per porto abusivo di armi in concorso con altre persone. D.F. dell’89 è stato denunciato in stato di libertà per concorso nel porto abusivo di  armi. Sono state sequestrate 10 mazze ferrate.

I servizi di ordine pubblico disposti hanno assicurato il regolare svolgimento dell’incontro e le operazioni di deflusso e di ripartenza dei tifosi ospiti si sono svolte senza alcuna criticità.

TERZO ARRESTO - A questi due arresti si è aggiunto quello di un 24enne individuato dagli uomini della Digos al termine di ulteriori indagini lampo. L’accusa per quest’ultimo è porto di strumenti atti ad offendere nel corso di manifestazioni sportive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento