Cronaca

Aspiranti sommelier Fisar in visita alla cantina Marco Carpineti di Cori

Lo scorso 16 novembre i circa 40 partecipanti alla giornata organizzata dalla Fisar hanno visitato la cantina pontina, una delle realtà del territorio più affermate e qualitativamente di indubbio valore

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Giornata didattica ma anche pratica quella organizzata per sabato 16 novembre dalla FISAR, che ha coinvolto gli aspiranti sommelier in preparazione a Velletri (Primo e Secondo livello) in una visita in cantina. L'azienda scelta è quella di Marco Carpineti a Cori, in provincia di Latina, una delle realtà del territorio più affermate e qualitativamente di indubbio valore.

I circa 40 partecipanti alla giornata si sono ritrovati così immersi nelle vigne di Nero Buono e Bellone, vedendo e toccando con mano molte delle note didattiche che sono state spiegate dagli insegnanti nelle lezioni che hanno preso il via ad inizio ottobre. A fare da guida e, soprattutto, a rispondere alle curiosità e ai dubbi dei presenti, alcuni molto tecnici, c'era Paolo Carpineti, figlio del fondatore dell'azienda e discendente di una famiglia di agricoltori.

L'azienda Carpineti rappresenta a tutti gli effetti un modello per la zona e per l'intero Lazio. Biologica certificata, la cantina dalle tre stelle produce una serie di vini di pregio venduti sia in Italia che all'estero, con un successo di mercato e di reputazione che pochi altri possono vantare. A questa cantina è dovuta in gran parte la riscoperta di vitigni autoctoni come il Nero Buono o, in maniera leggermente diversa, come l'uso del Bellone per basi spumante.

Dopo la visita ai vigneti e alla cantina, barricaia compresa, gli aspiranti sommelier della FISAR sono stati accolti nel grande salone della tenuta per un pranzo con sorprendenti abbinamenti cibo-vino. Si è partiti proprio con il Metodo Classico (Champenoise) di casa Carpineti, un successo nel successo per un vino del tutto nuovo nella zona per metodologia ma così apprezzato da diventare uno dei prodotti di punta dell'azienda. Mentre lo chef presentava le sue creazioni, fatte di erbe e sapori del territorio, Paolo Carpineti abbinava i vini dell'azienda permettendo così ai presenti di sperimentare e mettersi alla prova, completando in questo modo una giornata istruttiva e piacevole allo stesso tempo.

Ad accompagnare il gruppone c'era Paolo Pietromarchi, enologo e in pratica responsabile in loco del corso FISAR di Velletri, che fa capo alla Delegazione di Roma. Una possibilità, quella di tenere il corso proprio a Velletri, nei locali della ex Cantina Sperimentale messi a disposizione dal Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA), fortemente voluta e che al suo secondo anno si è strutturata al meglio per permettere al territorio di vantare anche questa possibilità. Ovvero avere dei sommelier formati e in grado di parlare - da semplici appassionati o da professionisti operanti nel settore - anche delle eccellenze locali. Quest'anno sono in pieno svolgimento, come ricordato, i corsi di Primo e Secondo Livello, per il prossimo è quindi prevedibile che mentre alcuni si cimenteranno nell'ultimo stadio della formazione del Sommelier FISAR, altri inizino il percorso triennale (per info vistare www.fisar.org).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aspiranti sommelier Fisar in visita alla cantina Marco Carpineti di Cori

LatinaToday è in caricamento