Cronaca Cisterna di Latina

Bimbo morto a Cisterna, Bambin Gesù: “Aveva una patologia rara”

Il piccolo deceduto domenica pomeriggio a Cisterna; il giorno precedente visitato e poi dimesso dall'ospedale capitolino che fa alcune precisazioni: "Era affetto da patologia complessa, non curabile, ancora in fase di definizione"

“Era affetto da una patologia rara e complessa di tipo neuro-muscolare, non curabile, ancora in fase di definizione”. Mentre si cercano di chiarire le cause del decesso del bambino di 3 anni di origini filippine, l’ospedale Bambino Gesù di Roma fa alcune precisazioni in merito al tragico episodio.

Il piccolo deceduto nel pomeriggio di domenica a Cisterna, il giorno precedente dopo aver accusato dolori e vomito era stato accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale capitolino da cui era stato dimesso qualche ora dopo al termine delle visite.

“La sera di sabato 21 marzo si è presentato al Dipartimento di Emergenza e Accettazione del Bambino Gesù, accompagnato con mezzi propri dai genitori, un bambino di circa 3 anni proveniente da Cisterna di Latina, a causa di episodi ripetuti di vomito - si legge in una nota del Bambino Gesù -. Si tratta di un paziente cronico già seguito dall'Ospedale con precedenti ricoveri per una patologia rara e complessa di tipo neuro-muscolare, non curabile, ancora in fase di definizione.

Al Pronto Soccorso è stato visitato e idratato, ed è rimasto sotto osservazione per oltre 6 ore, durante le quali gli episodi di vomito non si sono ripresentati. Il bambino non aveva febbre né presentava sintomi a carico dell’apparato respiratorio e cardio-circolatorio.

Viste le condizioni cliniche generali, nel quadro della patologia complessa - prosegue la nota -, il bambino è stato dimesso nelle prime ore del mattino di domenica con la prescrizione di un controllo dal curante per il giorno successivo e l'invito a ripresentarsi in caso si fossero riproposti gli episodi di vomito.

Per la patologia di base erano previsti ulteriori approfondimenti in ospedale il 30 marzo. In situazioni così complesse, purtroppo - conclude la nota -, gli esiti drammatici possono rientrare nell'evoluzione naturale della malattia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto a Cisterna, Bambin Gesù: “Aveva una patologia rara”

LatinaToday è in caricamento