Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Barriere architettoniche: dopo le promesse, nessun intervento

La denuncia della consigliera del Pd, Zuliani: "Di Giorgi aveva promesso che entro la fine di giugno il 60% delle barriere architettoniche nel centro cittadino sarebbe stato sistemato"

In sei mesi non è cambiato nulla. Questa la denuncia della consigliera comunale del Pd, Nicoletta Zuliani, che torna sulla questione delle barriere architettoniche, ricordando le “promesse” fatte dal sindaco Di Giorgi quando nel dicembre scorso aveva incontrato tre ragazze in carrozzella.

“Sono passati sei mesi e le promesse del sindaco sulle barriere architettoniche fatte alle ragazze in carrozzella che lo incontrarono a dicembre scorso sono rimaste lettera morta” commenta la Zuliani, tornata a passeggiare per le strade di Latina con le stesse ragazze .

“In quella occasione il sindaco si era impegnato, nel giro di sei mesi, a mettere a norma almeno il 60% degli scivoli sui marciapiedi all’interno della circonvallazione – ricorda la Zuliani -. Ebbene, nemmeno uno scivolo è stato sistemato, i marciapiedi sono impraticabili per un disabile mentre le ragazze chiedono di poter uscire liberamente senza un adulto che le accompagni, utilizzare i mezzi pubblici, andare al mare e scegliere in quale spiaggia scendere”.

Su proposta della consigliera Zuliani Di Giorgi aveva accettato di considerare Alessia, Giulia e Iriana le collaudatrici dei lavori che sarebbero dovuti essere affidati al servizio manutenzioni del Comune.

La situazione è avvilente – aggiunge la consigliera del Pd –. Abbiamo consultato questa mattina gli uffici e ci hanno risposto che tutto è ancora in fase di progettazione, ma non sono ancora state quantificate le somme. Con i tempi e i modi che conosciamo con questa amministrazione non si realizzerà nulla”.

La consigliera Zuliani, con le ragazze coinvolte, ha deciso di rompere il silenzio e coinvolgere tutti coloro che vivono quotidianamente il problema delle barriere architettoniche che ne impedisce una vita libera e serena ma anche tutti i cittadini sensibili al tema.
“Sui social network stiamo realizzando un “punto di incontro” che si chiamerà Latinaxtutti per discutere su vicende che coinvolgono la quotidianità delle persone in carrozzella , dove poter pubblicare foto, idee, proposte – conclude la consigliera del Pd Nicoletta Zuliani -. Siamo in tanti e vogliamo dimostrare come sia invivibile una città con simili barriere architettoniche”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barriere architettoniche: dopo le promesse, nessun intervento

LatinaToday è in caricamento