Piccole biblioteche per i bambini malati, l’iniziativa a Latina

Il progetto dell'associazione "Giacomo Cianchetti Onlus" presentata oggi alle 18 alla Feltrinelli. La prima biblioteca nascerà presso la Asl di piazza Celli seguita da quella nel reparto di oncologia ed ematologia del Goretti

Bellissima iniziativa a Latina dell'associazione “Giacomo Cianchetti Onlus” che verrà presentata oggi pomeriggio alle 18.00, presso la libreria Feltrinelli. Si tratta di un evento dedicato ai bambini più bisognosi, quelli malati, che per la prima volta potranno trovare negli spazi degli ospedali e delle Asl piccole biblioteche in cui potere sfogliare qualche pagina per aiutarli a sognare.

Sono quattro le librerie di Latina che hanno aderito a questo progetto fortemente voluto da Monica Calabresi, mamma del piccolo Giacomo, morto a 4 anni per un male incurabile. Oltre alla Feltrinelli hanno deciso di dare il loro contributo, regalando i libri che andranno a formare questa piccola biblioteca speciale, la libreria Incontro, la Sicconi e la Manzoni. La prima biblioteca nascerà presso la Asl di piazza Celli, all’interno della quale già esiste un ambulatorio infermieristico, attrezzato per i bambini malati terminali, grazie ai fondi raccolti in questi anni dalla Onlus che porta il nome del piccolo Giacomo.

La dirigente, la dottoressa Carreca, ha accolto con entusiasmo la proposta di fornire le sale di attesa di librerie dedicate ai più piccoli. In questo modo ogni paziente potrà liberamente fruire dei volumi leggendo durante l’attesa oppure portandoseli a casa per poi restituirli dopo qualche giorno. Proprio come succede nelle biblioteche comunali, ma questa volta con l’unico intento di donare un sorriso.

“Voglio solo offrire un’opportunità a chiunque decida di alzarsi dalla sedia di attesa, prendere un libro e leggerne una pagina: chissà che non trovi una risposta!” Ad affermarlo la Presidente della Onlus, Monica Calabresi, che aggiunge che “ogni libreria porterà il nome di un paziente che l’associazione ha seguito, ma quel nome non deve rappresentare la vita che si ferma, ma un volo infinito che le parole, le  pagine dei libri renderanno eterno”.

Lo stesso progetto della libreria verrà realizzato anche all’interno del reparto di oncologia e di ematologia dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. “I libri ci insegnano a non morire mai, a sperare quando non c’è più da sperare – afferma ancora Monica Calabresi, mamma del piccolo Giacomo che da anni offre l’aiuto della sua associazione ai piccoli malati terminali - a viaggiare quando non abbiamo gambe, a trovare l’orientamento quando si perdono le coordinate, ad avere uno stimolo quando siamo vuoti”.

Chiunque voglia condividere questo progetto o voglia in parte partecipare donando, magari, un bel libro può entrare in una delle librerie che aderiscono all’iniziativa e comunicare di voler contribuire all’iniziativa dell’associazione Giacomo Cianchetti Onlus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ASSOCIAZIONE - L’ associazione Giacomo Cianchetti Onlus è nata 6 anni fa, dopo qualche mese dalla morte di Giacomo. Lui aveva 4 anni e il sogno di farsi crescere i capelli che non aveva a causa della chemio cui era costretto a sottoporsi da un anno e mezzo. In questi anni di malattia incurabile il piccolo Giacomo era costretto a letto per lunghi periodi. Da lì nacque l’esigenza, in Monica, di aiutare il figlio per riuscire a donargli un sorriso e per fargli visitare questi posti magici che non avrebbe mai poturo visitare. E l’unico modo per sfuggire dalla realtà, per respirare, per trascorrere il tempo in montagna o al mare, nei castelli fatati e sulle alte nevi era leggere. Monica ha voluto offrire a suo figlio la speranza della guarigione attraverso le pagine che gli leggevo sapendo di potergli offrire la vita solo in quel modo. Dopo la morte di Giacomo la decisione di reagire e di fondare una Onlus per aiutare i tanti bambini malati della nostra provincia. L’iniziativa “Un evento per la vita” si affianca, dunque, alla voglia di continuare a portare avanti l’obiettivo dell’Associazione che è quello di offrire assistenza ai bambini malati terminali a domicilio, assistenza anche economica grazie alla racolta fondi, garantendo spostamenti e agganci con i nosocomi specializzati e tanto altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento