Trovato con bottiglie incendiarie: il 22enne voleva rovinare la festa di 18 anni della sua ex

Il piano è stato sventato. Il giovane è stato rintracciato e arrestato ieri a Priverno dai carabinieri della stazione del luogo

Voleva dare fuoco al locale dove la sua ex fidanzata stava festeggiando il suo 18° compleanno. Emergono dettagli sulla vicenda che ieri ha portato all'arresto di un ragazzo di 22 anni, a Priverno, che aveva fabbricato tre bottiglie molotov, con benzina, inneschi e chiodi. 

I carabinieri della stazione di Priverno hanno arrestato il giovane per i reati di fabbricazione e detenzione illegale di ordigni esplosivi. Il suo piano è stato sventato dalla madre, che ha deciso di avvertire i carabinieri. Il 22enne voleva realizzare la sua vendetta contro la ragazza che lo aveva da poco lasciato e per questo aveva manifestato l'intenzione di dare fuoco al locale, a Maenza, dove era in programma la festa di compleanno della ex. Dopo la segnalazione della madre, i carabinieri lo hanno però rintracciato e arrestato, trovandolo in possesso delle tre bottiglie incendiarie che lui stesso aveva preparato.

Da ieri il giovane si trova in carcere a Latina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina: cala il numero dei nuovi casi, 122 in un giorno. Ma i decessi sono 7

  • Coronavirus Latina: 149 i nuovi casi in provincia, ma i guariti sono 190. Altri 4 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento