rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cisterna / Cisterna di Latina

Si barrica in casa e minaccia i genitori, poi tenta di uccidere un poliziotto: arrestato per tentato omicidio

I fatti accaduti a Cisterna. Un 24enne ha dato in escandescenze e si è poi scagliato contro gli agenti intervenuti sul posto

Un 24enne di Cisterna, P.E. le sue iniziali, è stato arrestato dai poliziotti del commissariato perché ritenuto responsabile di tentato omicidio nei confronti di un agente della squadra volante. L'uomo è già noto per reati di violenza sessuale e spaccio di stupefacenti.

Un equipaggio della squadra volante è intervenuto nella zona di Sant'Ilario in seguito alla segnalazione di una lite in famiglia. Sul posto è stato poi ricostruito quanto accaduto. I genitori del ragazzo hanno riferito che il 24enne aveva dato in escandescenza e in preda a un raptus d'ira si era barricato nell'abitazione minacciando il padre di accoltellarlo se avesse provato a entrare. Gli agenti hanno quindi cercato di convincere il ragazzo ad uscire di casa parlandogli da fuori alla porta d'ingresso. Improvvisamente però il giovane ha spalancato la porta impugnando un coltello e si è scagliato verso gli agenti con il proposito di colpirlo all'addome.

Con un gesto repentino il poliziotto si è però spostato evitando così l'impatto diretto della lama. Il coltello è quindi passato tra il suo corpo e il braccio, scongiurando una ferita potenzialmente mortale. L'agente è al contempo riuscito a bloccare l'aggressore e a disarmarlo anche grazie al tempestivo intervento di un collega. L'arma, della lunghezza di 30 centimetri, è stata immediatamente recuperata e posta sotto sequestro. Per il 24enne invece è scattato l'arresto per tentato omicidio e il trasferimento in carcere.

polizia notte-3

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si barrica in casa e minaccia i genitori, poi tenta di uccidere un poliziotto: arrestato per tentato omicidio

LatinaToday è in caricamento