menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infezione post operatoria: l'istituto neurologico Neuromed condannato a risarcire un paziente

Il caso riguarda un uomo di 60 anni di Cisterna al quale è stato provocato un danno permanente in seguito al ricovero con una diagnosi di “ernia discale lombare”

L'Istituto Neurologico Neuromed di Isernia condannato a risarcire i danni provocati a un paziente di Cisterna operato nel 2011. La sentenza emessa dal tribunale civile di Isernia arriva quattro anni dopo una lunga istruttoria. Il caso riguarda un uomo di 60 anni al quale è stato provocato un danno permanente in seguito al ricovero, nel 2011, presso la “Neuromed srl di Pozzilli, una struttura convenzionata con il Sistema sanitario nazionale, con una diagnosi di “ernia discale lombare”.

avvocato Cianchetti-4

Il giorno dopo il ricovero, l’uomo era stato sottoposto a un primo intervento chirurgico per l’asportazione di una lamina della vertebra L2-L3 destra, poi era stato dimesso il 30 dicembreIl giorno dopo però è inizaito il calvario, con una serie di complicazioni scaturite dall’intervento. L’intensa lombalgia e la febbre elevata avevano costretto il paziente a un nuovo ricovero d’urgenza nella stessa struttura. Il 9 gennaio 2012 la risonanza magnetica lombare evidenziava la presenza di un’infezione nel punto dell'intervento.  E per questo era stata eseguita una nuova operazione chirurgica per la revisione della ferita. Anche questa volta il paziente era stato dimesso con diagnosi di “altra infezione post operatoria” e sottoposto a terapia antibiotica.

Nei mesi successivi però le conseguenze dell'operazione hanno comportato lo scivolamento di una vertebra su quella sottostante, tanto da rendere necessario un terzo intervento chirurgico, seguito da una stabilizzazione presso il Cto di Roma che ha interessato tutte le vertebre lombari ad eccezione dell’ultima. Tutto ciò ha causato danni tali da compromettere la quotidianità del paziente che, tutt’oggi, lamenta un’importante sintomatologia dolorosa con l’impotenza funzionale delle gambe.

Dopo una lunga istruttoria è stato riconosciuto che la causa dell'invalidità del paziente, dall’avvocato Diego Cianchetti (nella foto), è da ricondursi a un'infezione post operatoria non correttamente trattata. Per questo motivo il tribunale di Isernia ha emesso sentenza di condanna nei confronti dell’Istituto Neuromed srl per il risarcimento del danno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento