Terreni comunali occupati abusivamente, abbattute cinque stalle in via Scipione

Dopo i sequestri delle scorse settimane, questa volta gli uomini della Questura di Latina sono andati in via Scipione dove hanno scoperto altre situazioni abusive su terreni comunali

Sono state demolite cinque baracche ultizzati e come stalle costruite su terreni di proprietà del Comune in via Scipione l'Africano, tutte riconducibili a un noto pregiudicato di Latina. 

L'operazione di oggi rientra nel protocollo d’intesa firmato il mese scorso tra il Comune e la Questura che prevede il ripristino di condizioni di legalità e la piena fruizione dei beni che fanno parte del patrimonio dell'amministrazione.

Le nuove demolizioni delle baracche vanno inserite nel quadro del recupero  del decoro urbano, e fanno seguito ad altre operazione della Questura concluse nelle scorse settimane. Durante le attività sono stati individuati 11 cavalli, che sono trovati  dai  medici veterinari in buone condizioni di salute, tanto che sono stati riaffidati al proprietario, al quale però contestualmente è stato intimato di trasportarli  in un luogo idoneo, liberando l’area comunale abusivamente occupata. Gli animali sono stati portati in un azienda agricola.

Le operazioni coordinate dalla Polizia di Stato sono state svolte in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato,  Vigili Urbani e Vigili del Fuoco ed il Servizio Veterinario dell’Asl.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento