Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, allarme contagi. La Asl scrive ai sindaci: "Evitate assembramenti ed eventi"

Un invito rivolto ai primi cittadini per l'approssimarsi delle festività di Ferragosto. La curva dei casi sale per i giovani rientrati da viaggi all'estero

Il direttore sanitario della Asl Giuseppe Visconti ha indirizzato a tutti i sindaci della provincia una lettera sulle misure di contenimento del contagio coronavirus. Un invito rivolto ai primi cittadini, in previsione delle festività del Ferragosto, ad evitare assembramenti e feste che possano aumentare i rischi di una diffusione incontrollata del virus.

Nella lettera in particolare l'azienda sanitaria fornisce un quadro dell'attuale situazione sul territorio e parla di "focolai isolati di infezione, in gran parte determinati da cittadini rientrati da soggiorni all’estero, per lo più giovani pauci/asintomatici”. Ma lo stesso quadro, analogo a quello nazionale, “evidenzia una situazione preoccupante in relazione all’alto rischio, trattandosi di soggetti giovani e attivi, di sviluppo nelle singole comunità di multipli focolai di infezione”. La Asl fa inoltre riferimento ad un progressivo venir meno nella popolazione, e soprattutto fra i giovani, della percezione del rischio. Preoccupano dunque le festività imminenti e le maggiori occasioni di incontro, anche se all'aperto, che potrebbero vedere ridotte le misure minime di sicurezza.

Ecco perché l'invito rivolto ai primi cittadini della provincia è ad evitare assembramenti per eventi o manifestazioni solitamente programmate per queste giornate estive, "anche se - scrive la Asl - questo potrebbe causare rimostranze di una parte della popolazione o di particolari categorie economiche”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, allarme contagi. La Asl scrive ai sindaci: "Evitate assembramenti ed eventi"

LatinaToday è in caricamento