Crollo calcinacci alla scuola Don Milani: ferito un bimbo, intervento di vigili e Comune

L'episodio nel plesso di via Cilea. I vigili del fuoco transennano l'area interessata dalla caduta, il vicesindaco effettua un sopralluogo. Definiti gli interventi strutturali

I vigili del fuoco sono intervenuti ieri pomeriggio nella scuola Don Milani di via Cilea, in seguito al crollo di alcuni calcinacci nei bagni che hanno lievemente ferito un bambino a un braccio.

L’area in questione è stata transennata per la messa in sicurezza già chiesta da diverso tempo: la dirigente scolastica, infatti, aveva più volte segnalato diversi problemi strutturali che riguardano l’interno che l’esterno.

Il vice sindaco e assessore alle opere pubbliche, Enrico Tiero, si è recato questa mattina presso l’istituto comprensivo per un sopralluogo urgente, assistito dal tecnico comunale Lorenzo Ledonne ha incontrato la dirigente scolastica e visitato le varie parti dell’edificio per definire gli interventi da effettuare.

In particolare è stato deciso di procedere con urgenza a realizzare alcuni interventi: rifacimento di alcune parti della zona bagni; opere per rendere al più presto usufruibili le aule poste al secondo piano, mediamente anche l’apposizione di guaina protettiva.

“Procederemo al più presto ad effettuare i lavori stabiliti e necessari – afferma l’assessore Enrico Tiero – con l’obiettivo di rendere pienamente operativo il plesso scolastico. La Don Milani è una scuola molto importante per la nostra città e merita la necessaria attenzione come del restio tutti gli edifici scolastici cittadini. Opereremo in tal senso per soddisfare al meglio queste esigenze”.

LA CONSIGLIERA DEL PD ZULIANI - “Il comportamento degli amministratori del Comune di Latina, che si sono precipitati alla don Milani soltanto dopo la chiamata di un giudice di Latina che voleva avere spiegazioni, dimostra tutta la loro inettitudine. Sul posto sono arrivati il vice sindaco Enrico Tiero ed il dirigente del Settore Lavori Pubblici Lorenzo Le Donne, che si sarebbero mostrati sbigottiti dalla gravità della situazione e dalle carenze generali dell'istituto" ha commentato la consigliera del Pd, Nicoletta Zuliani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Eppure il responsabile dell'ufficio scuola, il dott. Spada, come anche la dirigente dell'istituto comprensivo, la dott.ssa De Angelis, nonché lo stesso Partito Democratico, più volte avevano segnalato all'amministrazione comunale i problemi strutturali del plesso. La situazione era quindi ben nota al Comune da molto tempo. Episodio simile il caso del liceo Manzoni: hanno dovuto aspettare che tre ragazze venissero investite solo per interessarsi al problema, che ad oggi comunque non è risolto. La strada non è stata messa in sicurezza, sono state invece soltanto disegnate delle strisce gialle per regolare la sosta davanti all'ingresso dell'istituto. Per la Don Milani hanno dovuto attendere un crollo in un bagno mettesse in pericolo un bambino per presentarsi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento