Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Detenzione di armi, ecco cosa cambia nella normativa

La Questura di Latina mette a conoscenza dei cittadini l’introduzione di un’importante modifica che regola le disposizioni per la presentazione dei certificati medici dei detentori di armi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

La Polizia di Stato – Questura di Latina – Ufficio Armi porta a conoscenza dei cittadini l’introduzione di un’importante modifica che regola le disposizioni per la presentazione dei certificati medici dei detentori di armi.

Il decreto legislativo 29 settembre 2013, nr. 121 recante “disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 26 ottobre 2010, nr. 204", concernente l’attuazione della direttiva 2008/51/ce, che modifica la direttiva 91/477/cee relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione delle armi, prevede l’obbligo, entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore ( entro 4 maggio 2015), per i detentori di armi, di produrre “una tantum” il certificato medico  previsto dall’art 35, 7° comma del t.u.l.p.s., salvo che non lo abbiano già prodotto nei 6 anni precedenti alla data di entrata in vigore del d.lgs stesso (6 anni precedenti il 5 novembre 2013, e quindi dopo il 5 novembre 2007)

Tutti i detentori di armi nelle suddette condizioni devono quindi presentare, presso l’ufficio di p.s. competente, il predetto certificato medico, significando che in caso di inottemperanza sarà effettuata segnalazione per il divieto di detenzione armi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenzione di armi, ecco cosa cambia nella normativa

LatinaToday è in caricamento