Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Il commento del sindaco: "Ecco il sistema Latina che ha condizionato lo sviluppo"

Arriva poche ore dopo gli arresti la dichiarazione del primo cittadino Damiano Coletta: "Piena fiducia nell'azione degli inquirenti e della magistratura e sostegno incondizionato nei confronti di chi lavora per il ripristino della legalità in città"

Piena fiducia nell’azione degli inquirenti e della magistratura e sostegno incondizionato nei confronti di chi lavora per il ripristino della legalità in città”. Sono le prime parole del sindaco Damiano Coletta dopo l’ondata di arresti che ha sconvolto la città e provocato un terremoto nel palazzo comunale, con arresti e indagati anche tra ex consiglieri, dirigenti, funzionari comunali e imprenditori accusati di reati contro la pubblica amministrazione.

“Per un principio garantista – aggiunge il sindaco - attendiamo naturalmente lo sviluppo delle indagini che, se proveranno la fondatezza delle accuse ipotizzate, confermeranno quanto con la Giunta sosteniamo da tempo, ovvero l’esistenza di un “Sistema Latina” che ha visto dirigenti e amministratori locali favorire imprenditori e professionisti nell’accesso alla gestione della cosa pubblica. Un sistema che per troppi anni ha condizionato l’operato dell’amministrazione e lo sviluppo della città”.

FRANCESCO STORACE - “Non smetto di essere garantista per i fatti di Latina, che colpiscono un'area politica molto critica verso di noi. Mi auguro che l'inchiesta duri molto meno di quanto capitò a me e a Gianni Alemanno e si possa essere rapidamente certi che la città non sia stata insozzata da chi ha amministrato”: così in una nota pubblicata sulla sua pagina facebook Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il commento del sindaco: "Ecco il sistema Latina che ha condizionato lo sviluppo"

LatinaToday è in caricamento