Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Dimensionamento scolastico, importanti novità per il sud Pontino

Gioiscono Formia, che non perderà neanche un istituto comprensivo, Castelforte e Ponza che mantengono la propria autonomia scongiurando l'accorpamento con gli altri comuni

Importanti successi per il sud Pontino in materia di scuole. Formia, infatti, avrà quattro istituti comprensivi, non più soltanto tre, mentre le istituzioni scolastiche di Castelforte e di Ponza manterranno la loro autonomia.

A comunicarlo in una nota l’assessore regionale Aldo Forte, intervenendo in merito al piano sul dimensionamento scolastico regionale che deve essere approvato definitivamente dalla Regione.

“La legge nazionale – spiega l’assessore Forte – prevede l’obbligo di istituire i nuovi istituti comprensivi con almeno mille alunni ciascuno. Se avessimo applicato questa norma in maniera rigida, ad esempio, Castelforte e Ponza avrebbero dovuto rinunciare al loro unico istituto comprensivo, mentre Formia ne avrebbe perso uno. Il che avrebbe comportato una serie di disagi soprattutto ai genitori degli alunni, dal momento che perdere l’autonomia significa non disporre più né di un dirigente proprio né di una segreteria amministrativa funzionante a tempo pieno. Possibili disagi che, sentite le amministrazioni locali, le famiglie, i dirigenti e gli insegnanti, ho sottoposto all’attenzione della Giunta e dell’assessore regionale all’Istruzione Gabriella Sentinelli, che hanno dimostrato la loro attenzione alle particolarità dei territori del sud pontino, concedendo alcune specifiche deroghe per la costituzione di istituti comprensivi con meno di mille studenti. Deroghe che saranno previste dal piano di dimensionamento scolastico che verrà approvato dalla Regione nelle prossime settimane”.

Importanti novità quindi per Formia che non perderà neanche un istituto, per Castelforte dove è presente un unico istituto omnicomprensivo con quattro ordini di scuole, dalle materne alle superiori, di cui verrà riconosciuta l’autonomia evitando l’accorpamento con Santi Cosma e Damiano. A gioire anche l’isola di Ponza che vedrà il proprio istituto mantenere l’autonomia; le motivazioni sono legate alle condizioni di particolare disagio sia a livello organizzativo che logistico legate alle particolarità geografiche, anche il suo istituto comprensivo manterrà l’autonomia.
 

DAL CAPOLUOGO – Ma in tema di dimensionamento scolastico esulta anche il capoluogo. Nei giorni scorsi, dopo le proteste del corpo docente e dei familiari degli alunni, il consigliere regionale Cetrone aveva annunciato che il 7° circolo di Latina non sarebbe stato smembrato e che anche nel prossimo anno sarebbe stato un Istituto Comprensivo composto dalla scuola primaria di via Bachelet, dalla scuola dell’infanzia di via Bachelet, dalla scuola primaria di via Polonia, dalla scuola dell’infanzia di via Polonia, dalla scuola dell’infanzia di via Bucarest, dalla scuola dell’infanzia di via Aniene, dalla scuola primaria di via Po, dalle sezioni di scuola media di nuova istituzione.

Oggi il sindaco di Giorgi esprime grande soddisfazione per le decisioni prese in Regione. “In merito al nuovo piano di dimensionamento scolastico in approvazione da parte della Regione, desidero esprimere la mia soddisfazione per aver visto accolte le richieste da me avanzate relative alla razionalizzazione degli istituti e alla introduzione di nuovi indirizzi. In particolare, circa la positiva soluzione della vicenda legata al 7° Circolo didattico, desidero ringraziare il consigliere regionale Gina Cetrone per il lavoro svolto in sede regionale al fine di tutelare le esigenze del 7° Circolo didattico di Latina. Questo testimonia che le attività portare avanti in maniera sinergica possono portare al conseguimento di importanti risultati per il nostro territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimensionamento scolastico, importanti novità per il sud Pontino

LatinaToday è in caricamento