Trovato con l’hashish e arrestato a Cellole: scarcerato il giovane che vive ad Itri

La decisione del giudice al termine dell’udienza di convalida. Durante un controllo dei carabinieri sulla Domitiana era stato trovato in possesso di 30 grammi di hashish

E’ stato scarcerato il giovane di origini romene da anni residente ad Itri arrestato due giorni fa a Cellole dai carabinieri dopo essere stato trovato in possesso di droga. Nella mattinata di ieri è stata celebrata davanti al Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere l’udienza di convalida. 

Il ragazzo, a cui veniva contestato il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, era stato controllato dai militari mentre era in auto sulla Domitiana e trovato in possesso di 30 grammi di hashish. Nel corso dei successivi accertamenti, i carabinieri durante una perquisizione domiciliare avevano rinvenuto, tra l’altro, anche due bilancini, due coltellini e una pianta di canapa indiana. 

Il giovane, assistito dall’avvocato Vincenzo Macari, si è presentato ieri davanti al gip che ha accolto la tesi della difesa ordinando la sua immediata scarcerazione. A parere della difesa, infatti, non risultava provata la finalità di spaccio della sostanza stupefacente. Il pubblico ministero aveva richiesto la convalida dell’arresto e l’emissione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento