rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Droga, cocaina nelle scuole: Zuliani scrive al prefetto D’Acunto

La consigliera comunale del Pd lancia l'allarme della diffusione delle droghe negli istituti del capoluogo: "Troppa superficialità da parte del Comune nella gestione di un tema così delicato"

Sempre vicina alle tematiche sociali legate principalmente ai giovani, nei giorni scorsi aveva puntato i riflettori sulla sempre maggiore diffusione dell’eroina tra i ragazzi.
Oggi, raccogliendo anche le testimonianze di alcuni studenti, la consigliera comunale del Pd, Nicoletta Zuliani, ha lanciato l’allarme dell’uso delle droghe nelle scuole, una “situazione di emergenza della quale le istituzioni devono farsi carico”.

“Durante le occupazioni scolastiche – spiega la Zuliani – oltre a tutte le positività che sono emerse, purtroppo si è scoperchiata anche la pentola del giro di cocaina negli istituti della città. Gli interventi informativi messi in campo, per esempio dall’associazione Saman, sono utili ma evidentemente non bastano. C’è superficialità nella gestione di un mostro che attecchisce nei centri vitali della società. Va invece costituito un tavolo che accolga tutte le forze e le competenze”.

Tre le azioni di intervento suggerite dalla consigliera Zuliani. “Dalle parole degli studenti che si sono confidati con me – dice la consigliera – emerge che va innanzitutto intrapresa un’azione di consapevolezza nei ragazzi che devono conoscere le cose che si muovono dietro quello che sembra ‘solo’ l’acquisto di una dose, c’è la malavita organizzata che tende a far morire la società. Il secondo ambito di intervento va nel senso dell’insegnare ai ragazzi non solo cosa sono le droghe, in cosa consistono e quali conseguenze hanno, ma anche come comportarsi quando viene loro proposto di prendere delle droghe, come sganciarsi dalle pressioni di un gruppo. In questo senso è importante un lavoro psico-sociologico”.

“È necessario inoltre l’intervento delle istituzioni. Nei giorni scorsi avevo richiesto che il Comune di Latina si interessasse del tema, con una commissione congiunta sanità-servizi sociali. Ma non ho avuto nessuna risposta. Oggi stesso quindi ho scritto al prefetto D’Acunto per incontrarlo e discutere degli interventi da mettere in campo con urgenza”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, cocaina nelle scuole: Zuliani scrive al prefetto D’Acunto

LatinaToday è in caricamento