Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Sezze

Duplice omicidio a Sezze, pene ridotte in Appello per i tre Botticelli

Enrico Botticelli condannato a 20 anni, 15 invece per Stefano e 12 per Maurizio; in primo grado i primi due erano stati condannati all’ergastolo, il terzo a 20 anni. I fatti nella stazione di servizio Eni nell’ottobre 2012

Pene ridotte per Enrico, Stefano e Maurizio Botticelli i tre imputati per il duplice omicidio e il tentato omicidio compiuto in una stazione di servizio a Sezze nell’ottobre 2012.

Questo è quanto hanno deciso i giudici della I Corte d'assise d'appello di Roma che hanno condannato Enrico Botticelli a 20 anni di reclusione, Stefano a 15 e Maurizio a 12 anni.

Nel luglio dello scorso anno, in primo grado la Corte d'assise di Latina aveva condannato all'ergastolo Stefano ed Enrico Botticelli, e a 20 anni di reclusione Maurizio Botticelli, padre di Enrico e fratello di Stefano.

I giudici dell’Appello hanno escluso premeditazione e riconosciuto l'attenuante del risarcimento danno.

I fatti nella sera del 29 ottobre 2012 nella piazzola dell’area di servizio Eni di Sezze Scalo; le vittime furono il 40enne Alessandro Radicioli, e il 34enne Tiziano Marchionne mentre Gianluca Ciprian risìuscì a scampare all’agguato. I tre Botticelli furono arrestati poco dopo gli omicidi, al termine di indagini lampo condotte dai carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice omicidio a Sezze, pene ridotte in Appello per i tre Botticelli

LatinaToday è in caricamento