Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Edifici in muratura: patrimonio storico e culturale a rischio sismico

Corso sugli adeguamenti antisismici degli edifici in muratura organizzato dall'Ordine degli Ingegneri insieme al Centro Studi Sisto Mastrodicasa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Gran parte del patrimonio immobiliare delle nostre colline, così come quello realizzato dopo la bonifica delle nostre pianure, è realizzato in muratura, in base ad antichi criteri che non tenevano in alcun conto delle moderne conoscenze e della problematiche legate alla sismicità. La ristrutturazione di questi edifici, dunque, deve diventare un’occasione, tra l’altro incentivata dalle istituzioni nazionali e regionali, per aumentarne la resistenza strutturale.

Un tema da sempre al centro delle attività dell’Ordine degli Ingegneri di Latina che, in collaborazione con il Centro Studi Sisto Mastrodicasa, ha organizzato un corso prettamente pratico, dal titolo "Diagnosi, analisi e progettazione degli interventi per gli edifici in muratura"che si sta svolgendo oggi (venerdì 7 giugno) e che proseguirà i prossimi  14  e 21 Giugno 2013 dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

I docenti sono professori universitari della Facoltà di Ingegneria di Perugia o professionisti che hanno maturato una particolare esperienza nelle materie trattate:  Prof. Ing. Antonio Borri – Università di Perugia – Presidente Centro Studi Mastrodicasa; Ing. Alessandro De Maria – Ufficio Vigilanza Costruzioni – Provincia di Perugia - Ing. Andrea Giannantoni – libero professionista– Ing. Arch. Massimo Mariani – libero professionista – CNI –  Dott. Ing. Fabrizio Comodini - Università di Perugia; Ing. Riccardo Vetturini – libero professionista – Ing. Giovanni Cangi –libero professionista.

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Latina ha organizzato il corso con lo scopo principale di esaminare gli aspetti strutturali degli edifici in muratura, dalla valutazione delle condizioni statiche all’analisi del degrado e dei dissesti, ai provvedimenti tecnici di intervento, ecc. Come partner è stato scelto il Centro Studi Sisto Mastrodicasa, che si avvale della collaborazione anche dei professori della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia, esperto nel promuovere studi ed applicazioni e nella diffusione delle metodologie più avanzate nel consolidamento e nel restauro, in considerazione anche delle ricerche e delle esperienze maturate a seguito dell’evento sismico che ha colpito le regioni di Umbria e Marche a partire dal settembre 1997, che hanno consentito un proficuo approfondimento del tema riguardante il comportamento delle costruzioni in muratura.

“Questo corso – spiega  Fabrizio Ferracci, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Latina  - riguarda la formazione dei tecnici nel recupero degli edifici in muratura, storici e non, di cui sono ricchi i centri dei monti Lepini, Ausoni e Aurunci, così come sono in muratura le case coloniche e molti degli edifici di fondazione dell’Agro Pontino”.

“Il corso – sottolinea Ferracci - si basa sulle metodologie più attuali per ristrutturare e adeguare strutturalmente gli edifici, soprattutto per migliorarne la resistenza ai terremoti. Questo corso giunge, inoltre, al momento opportuno in considerazione di due opportunità: gli incentivi statali per le ristrutturazioni e il piano casa del Lazio che tra gli incentivi volumetrici prevede anche un premio per gli adeguamenti antisismici”.

La prima lezione di questa mattina è stata tenuta da  Antonio Borri, presidente del Centro Studi Mastrodicasa e Ordinario alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia.

“La missione del nostro istituto – afferma il professor  Antonio Borri – è di diffondere la conoscenza del comportamento delle costruzioni in muratura, in particolare quando si verificanoeventi sismici. In questi anni, purtroppo, visto la frequenza con cui questi fenomeni hanno colpito il centro-nord dell’Italia, abbiamo acquisito una notevole esperienza pratica sugli effetti che queste catastrofi hanno sugli edifici e cerchiamo di metterla a disposizione di tutti con incontri e corsi come questo organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Latina. Vogliamo far capire che basterebbero interventi poco costosi per rinforzare le costruzioni e renderle più resistenti ai terremoti. Il nostro intento – conclude il professor Borri – è di sensibilizzare professionisti e opinione pubblica sulla necessità di introdurre in Italia la certificazione sismica degli edifici, sulla scia di quanto già accade per quella energetica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edifici in muratura: patrimonio storico e culturale a rischio sismico

LatinaToday è in caricamento