I 202 anni dell’Arma dei carabinieri, cerimonia e festeggiamenti in piazza

Il comandante provinciale ha scelto piazza Caduti di Nassiriya per l'importante giornata durante la quale sono state ricordate le attività svolte dall'Arma nell'ultimo anno e premiati i 23 militari che si sono distinti in particolari operazioni di servizio

Si è svolta nel pomeriggio di ieri in piazza Caduti di Nassiriya, davanti la caserma Vittorio Cimmarrusti, la cerimonia per il 202esimo anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. 

Una cerimonia, iniziata con la lettura del messaggio del presidente della Repubblica, durante la quelle il comandante provinciale, il colonnello Eduardo Calvi, ha voluto sottolineare “l’affettuosa vicinanza” dell’Arma alla cittadinanza e alla quale hanno preso parte, oltre al prefetto di Latina, Pierluigi Faloni, le massime autorità militari, civili e religiose del territorio, anche tutti e 33 i comandanti stazione. 

A loro il comandante provinciale ha voluto esprimere il suo plauso “per la professionalità e la passione con la quel interpretano il loro ruolo istituzionale. Sono loro i protagonisti della vita dell’Arma, primi recettori delle istanze del cittadino che operando nel silenzio consigliano, rassicurano e proteggono”. Un commosso pensiero da parte del colonnello Calvi lo ha ricolto anche a tutti i carabinieri pontini caduti nell’adempimento del dovere e alle loro famiglie. 

Il comandante ha poi ricordato come, nel suo terzo secolo di storia, l’Arma “continua instancabile ad operare con slancio e dedizione avvalendosi di un modello organizzativo che esalta la ‘prossimità’ al cittadino, forte della capillare presenza sul territorio e della secolare relazione di fiducia con la gente”. 

LE ATTIVITA’ DELL’ARMA - Durante la cerimonia sono state anche ricordate le importanti attività di prevenzione e repressione condotte dall’Arma dei carabinieri, volte prevalentemente a contrastare furti e reati predatori, a contrastare la criminalità comune e organizzata e il traffico di stupefacenti. 

Nell’ultimo anno sono stati svolti 28.924 servizi, perseguiti oltre 16188 reati; sono state arrestate 703 persone, sequestrati 214 chilogrammi di droga, 47 armi e 1074 munizioni di vario calibro.

Attività che hanno visto impegnati 2051 carabinieri; importanti risultati, ha ricordato il comandante Calvi che quelli conseguiti dal Nucleo Antisofisticazione e Sanità (NAS) e dal Nucleo Ispettorato del Lavoro (Nil). 

Nel corso della cerimonia sono stati premiati i 23 militari del Comando provinciale che si sono distinti in particolari operazioni di servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

Torna su
LatinaToday è in caricamento