Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Corso della Repubblica

Festa della Polizia, cerimonia all’insegna della sobrietà in Questura a Latina

La cerimonia alla presenza delle massime autorità provinciali e locali per la celebrazione 163esimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato

Celebrazioni per la festa della Polizia anche a Latina. Per il 163esimo anniversario della sua fondazione, cerimonia sobria presso la Questura di Latina stamattina, un occasione che offre anche la possibilità di fare il bilancio dell’attività, nonostante i tagli e le difficoltà di ogni giorno.

Alla cerimonia di questa mattina hanno preso parte, oltre al questore Giuseppe De Matteis, anche il prefetto di Latina, Pierluigi Faloni e le massime autorità provinciali e locali.

Durante la celebrazione sono stati resi gli onori ai caduti della Polizia di Stato, con la deposizione di una corona di alloro al monumento ai caduti all’interno del palazzo della Questura, alla presenza anche dei familiari delle vittime del dovere della Polizia di Stato. A seguire è stata quindi data lettura dei messaggi istituzionali del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano e del Capo della Polizia, Alessandro Pansa.

Per finire sono stati poi premiati i diversi dipendenti della Questura di Latina che si sono particolarmente distinti in operazioni di polizia giudiziaria e soccorso pubblico, ai quali il Dipartimento della P.S. ha attributi i riconoscimenti.

I PREMIATI:

- PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO ALLA QUALIFICA DI VICE SOVRINTENDENTE CONCESSA AGLI ASSISTENTI CAPO DELLA POLIZIA DI STATO PUTIGNANO Angela, ROSSI Marco e SACCHETTI Alessandro, in servizio presso la Squadra Mobile i quali evidenziando straordinarie capacità professionali, elevato acume investigativo e sprezzo del pericolo, hanno costituito un team impegnato nella lotta alla criminalità organizzata: nella circostanza, raccoglieva elementi probatori grazie ai quali venivano individuati i mandanti e gli esecutori di un omicidio, successivamente tratti in arresto.
- PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO ALLA QUALIFICA DI VICE SOVRINTENDENTE CONCESSA AGLI ASSISTENTI CAPO DELLA POLIZIA DI STATO: DI MEO Salvatore  e VULCANO Monica;
- PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO ALLA QUALIFICA DI ASSISTENTE CAPO CONCESSA ALL’ASSISTENTE DELLA POLIZIA DI STATO: DEL VECCHIO Michele;
i quali, evidenziando elevata professionalità, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo, intervenivano,  a seguito della segnalazione di un uomo che, colto da crisi psichica, minacciava di far esplodere la propria abitazione con alcune bombole di gas, nella circostanza, riuscivano a localizzare l’appartamento si avvedevano della presenza di quattro bombole di gas aperte che avevano saturato l’ambiente. Gli agenti prontamente bloccavano l’uomo che tentava di usare l’accendino e mettevano l’area in sicurezza.
- PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO ALLA QUALIFICA DI VICE SOVRINTENDENTE CONCESSA ALL’ASSISTENTE CAPO DELLA POLIZIA DI STATO:  SABBATINO Michele il quale, evidenziando straordinarie capacità professionali, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo, interveniva, unitamente ad altro personale, a seguito di un violento nubifragio che aveva provocato l’allagamento della sede stradale; nella circostanza, l’operatore si prodigava in favore degli automobilisti in difficoltà, salvando molte persone intrappolate all’interno delle vetture sommerse dall’acqua.
- PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO ALLA QUALIFICA DI VICE SOVRINTENDENTE CONCESSA ALL’ASSISTENTE CAPO ALESSANDRO Gaetano E ALLA QUALIFICA DI ASSISTENTE CAPO ALL’ASSISTENTE SNIDARO Mirko, i quali evidenziando altissima professionalità, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo, intervenivano, unitamente ad altro personale, a seguito della segnalazione di un uomo, che, in preda a furia omicida aveva ucciso tre persone dandosi, poi, alla fuga. Nella circostanza, dopo un’accurata ricerca, riuscivano a trovare l’omicida che,  al termine di una colluttazione, veniva disarmato e arrestato.
- ENCOMIO SOLENNE CONCESSO ALL’ISPETTORE CAPO DELLA POLIZIA DI STATO FERRARELLI FRANCESCO, AL SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO FADDA ANTONELLO, AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO PUTIGNANO ANGELA E ALL’ASSISTENTE CAPO DELLA POLIZIA DI STATO CARRUBBA GIOVANNI i quali, evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa, collaboravano ad una complessa operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di una persona responsabile di triplice omicidio.
- ENCOMIO SOLENNE CONCESSO AL V.Q.A. DELLA POLIZIA DI STATO DOTT. NIGLIO TOMMASO E AL SOSTITUTO COMMISSARIO DELLA POLIZIA DI STATO PERNA VINCENZO, i quali evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa, coordinavano una complessa operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con il fermo di un indiziato di delitto di quattro persone, ritenute responsabili di omicidio.
- ENCOMIO SOLENNE CONCESSO ALL’ISPETTORE SUPERIORE DELLA POLIZIA DI STATO DI NARO GIOACCHINO E AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO SACCHETTI ALESSANDRO, i quali evidenziando elevate capacità professionali e  acume investigativo e non comune determinazione operativa, collaboravano ad una complessa operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con il fermo di indiziato di delitto di un cittadino rumeno, responsabile di tentato omicidio.
- ENCOMIO SOLENNE CONCESSO AGLI ATLETI DELLE DELLE FIAMME ORO DELLA POLIZIA DI STATO Assistente LA PADULA Livio, Agente Scelto Vlcek  Jiri, Agente Scelto DELL’AQUILA Armando, Agente Scelto DE MARIA Luca, Allievo Agente SERPICO Vincenzo i quali, evidenziando capacità sportive ed agonistiche nel corso del Campionato Assoluto di canottaggio, disputatosi ad Amsterdam dal 24 al 31 agosto 2014 nella specialità “ 8 pesi leggeri “ metri 2000. Conquistavano la Medaglia d’Argento.
- ENCOMIO SOLENNE CONCESSO ALL’AGENTE DELLA POLIZIA DI STATO DI COSTANZO MARCO,  ATLETA DELLE FIAMME ORO DELLA POLIZIA DI STATO il quale, evidenziando capacità sportive ed agonistiche nel corso dei Campionati Mondiali Under 23 di canottaggio disputatisi a Varese dal 23 al 27 luglio 2014, nella specialità “4 senza” su metri 2000 si aggiudicava il titolo di Campione del Mondo.
- ENCOMIO SOLENNE CONCESSO ALL’AGENTE SCELTO DELLA POLIZIA DI STATO GORETTI Martino, ATLETA DELLE FIAMME ORO DELLA POLIZIA DI STATO il quale, evidenziando capacità sportive ed agonistiche, nel corso dei Campionati Mondiali di canottaggio, svoltisi a Coungju (Kor) in data 1 settembre 2013 nella specialità “2 senza” – pesi leggeri” metri 2000, conquistava la Medaglia d’Argento.
- ENCOMIO SOLENNE CONCESSO ALL’ASSISTENTE DELLA POLIZIA DI STATO MUOIO  Gianluca il quale, evidenziando capacità sportive ed agonistiche nel corso del campionato del Mondo di tiro a volo svoltosi il 24.8.2014 a Lonato del Garda ( Brescia) nella specialità fossa universale categoria open per l’anno 2014 conquistava la Medaglia d’Oro individuale e la Coppa del Mondo Fossa Universale 2014.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Polizia, cerimonia all’insegna della sobrietà in Questura a Latina

LatinaToday è in caricamento