Cronaca Latina Scalo

Rifiuti, Fioravante: “Quelle isole ecologiche che diventano discariche”

La denuncia del consigliere comunale: "Mentre il Comune e Latina Ambiente annunciano la nuova strategia dei cassonetti le aree di Latina Scalo si riempiono di immondizia"

È sempre più delicato il tema dei rifiuti a Latina. Solo lunedì 21 novembre si è tornati alla raccolta differenziata con i quattro cassonetti nel centro storico. Iniziativa che, andando a sostituire il vecchio sistema di raccolta basato sui sacchetti utilizzato da Latina Ambiente, veniva inaugurata trionfalmente da tutta l’amministrazione che sosteneva di aver individuato la soluzione per rendere la città più pulita.

Una soluzione, però, che per ora rimane circoscritta alla zona del centro storico. Ma per il resto della città? C’è una reale strategia da parte dell’amministrazione e di Latina Ambiente per migliorare la raccolta anche nelle altre zone e nei borghi? Sono queste le domande che si è posto il consigliere comunale Marco Fioravante, secondo il quale l’isola ecologica di Latina Scalo, sempre più simile ad una discarica abusiva, sarebbe un chiaro esempio di mala gestione del servizio.

“I cittadini, molte volte, non trovando gli operatori sul posto, lasciano i propri rifiuti, di tutte le tipologie, fuori i cancelli e nei terreni limitrofi. Ormai la zona ha assunto le sembianze di una discarica, con sacchi di immondizia che crescono di giorno in giorno senza alcun tipo di controllo o di differenziazione”.

“La situazione è incredibile e va in netto contrasto con le dichiarazioni  rilasciate dagli amministratori locali e dalla stessa Latina Ambiente – ha ribadito Fioravante -. I cumuli presenti nell’isola ecologica di Latina Scalo  testimoniano la poca attenzione verso un servizio fondamentale per i cittadini che dovrebbero trovare sempre degli operatori disponibili ad accettare e classificare rifiuti speciali come frigoriferi, tv, monitor, lavatrici, scaldabagni, materassi e molto altro”.

Ma il consigliere non si risparmia di puntare il dito anche contro i cittadini: “ la responsabilità è anche loro che, senza alcun senso civico, lasciano per strada ogni tipologia di rifiuto. Questo accade però sia per la maleducazione di alcuni concittadini che per l’assenza di qualsiasi forma di controllo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, Fioravante: “Quelle isole ecologiche che diventano discariche”

LatinaToday è in caricamento