menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falsi contratti di affitto per entrare in Italia, due arresti a Fondi

Un indiano e una italiana accusati di favoreggiamento dell'immigrazione. Lui interrogato in carcere ammette

Falsi contratti di affitto a cittadini stranieri irregolari per far ottenere loro il nulla osta per avere il permesso di soggiorno. Il sistema lo avevano messo in piedi un uomo di nazionalità indiana e una donna italiana, residenti entrambi a Fondi che sono stati arrestati – lui in carcere, lei ai domiciliari – con l’accusa di falso, e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Secondo gli investigatori Vinod Kumar e Concettina Accardo si facevano pagare dai 300 ai 1500 euro per procurare a cittadini extracomunitari contratti di locazione falsi che venivano depositati all’Ufficio immigrazione per richiedere il nulla osta all’ingresso in Italia di familiari oppure di permessi di soggiorno. Le pratiche per il nulla osta sotto esame per ora sarebbero complessivamente tredici mentre i visti di ingresso ottenuti con altrettanti arrivi di stranieri sarebbero cinque.

Questa mattina il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone ha ascoltato in carcere Vinod Kumar per l’interrogatorio di garanzia: l’indiano, assistito dall’avvocato Giampaolo Guglielmo, ha risposto alle domande ed ha ammesso parte delle sue responsabilità. Domani mattina sarà invece interrogata in Tribunale la Accardo che si trova ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento