Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Sabaudia

Da Tarquinia a Sabaudia, trovato bottino di semi da un milione di euro

Rubato nel mese di settembre nella cittadina etrusca l'ingente bottino è stato scoperto in un capannone isolato nelle campagne del comune pontino. Un fermo; continuano le indagini

Il furto era avvenuto a Tarquinia nel mese di settembre e ora l’ingente bottino è stato ritrovato a Sabaudia.

Il carico di semi da orto selezionati per un valore di oltre un milione di euro è stato rinvenuto dagli agenti del commissariato della cittadina etrusca nascosto all’interno di un deposito nel comune pontino insieme a tanta altra refurtiva - cancelli, porte basculanti, recinzioni metalliche, macchine raccogli olive, motozappe, trattori, motoseghe, autocarri e vari veicoli -.

Un bottino che, proprio per il suo ingente valore, gli investigatori hanno soprannominato la “caverna di Alì Babà”.

Le indagini erano state avviate immediatamente dopo il furto subito da una multinazionale olandese di sementi che, presente in 17 nazioni, aveva la sua sede anche a Tarquinia. Nei giorni scorsi l’attenzione degli investigatori si era concentrata su un capannone industriale isolato nelle campagne di Sabaudia dove è stato compiuto il blitz dagli agenti che oltre al carico dei semi ha recuperato anche tutta l’altra refurtiva.

Inoltre sempre nel sito è stato scoperto che i container pieni di semi erano stati caricati su un autotreno risultato rubato precedentemente.

Il custode del deposito, uno uomo di 50 anni di origine siciliana, è stato fermato. Le indagini sono ancoro in corso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Tarquinia a Sabaudia, trovato bottino di semi da un milione di euro

LatinaToday è in caricamento