rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Gaeta

"Ti uccido di mazzate": violenze e vessazioni alla compagna. Lei scappa di casa e denuncia tutto

L'indagato, un 60enne residente nel sud pontino, è stato allontanato dall'abitazione. La donna era stata soggiogata psicologicamente

Un'ordinanza di misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare e del conseguente divieto di avvicinamento alla parte offesa è stata eseguita dagli agenti di polizia del commissariato di Gaeta a carico di un uomo di 60 anni. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Cassino e arriva a conclusione di un'attività investigativa per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, con condotta perdurante. Vittima è la compagna convivente dell'uomo.

Le indagini, condotte dagli agenti del commissariato del luogo, sono state coordinate da un pool di magistrati della procura di Cassino che si occupa dei reati di genere e della tutela delle fasce deboli, attivato in seguito alla denuncia della donna che era scappata dalla sua abitazione. Nella segnalazione alla polizia la signora ha raccontato di essere costretta a subire da diverso tempo continue vessazioni, minacce e percosse dal compagno ed è stata dunque ascoltata in "modalità protetta". Nella denuncia ha spiegato di essere stata ripetutamente picchiata, strattonata e scaraventata a terra e che in più di un'occasione l'uomo aveva pronunciato questa minaccia: "Ti uccido di mazzate". Gli episodi di violenza consumati fra le mura domestiche sono stati poi confermati anche da altri testimoni. E' emerso dunque un quadro preoccupante e inquietante, in cui l'uomo costringeva la compagna a un regime di privazioni insostenibili, umiliazioni fisiche e morali e vessazioni di ogni genere.

Un vero clima di terrore instaurato in casa, con la vittima che di fatto aveva finito per essere soggiogata dal convivente attraverso il suo atteggiamento prevaricatore e violento. Il quadro indiziario raccolto dagli investigatori ha dunque indotto la procura a richiedere e ottenere dal giudice per le indagini preliminari la misura cautelare. Così nella giornata di venerdì il provvedimento è stato eseguito dagli agenti e l'indagato è stato allontanato dall'abitazione familiare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti uccido di mazzate": violenze e vessazioni alla compagna. Lei scappa di casa e denuncia tutto

LatinaToday è in caricamento