Cronaca

Il Gratta e vinci rubato a Napoli depositato dal tabaccaio in una banca di Latina

Portano al capoluogo pontino le indagini sul biglietto vincente che l'uomo ha sottratto a un'anziana cliente. Il titolare rintracciato a Fiumicino mentre stava per imbarcarsi per le Canarie

Arriva a Latina l'indagine sul Gratta e Vinci da 500mila euro rubato da un tabaccaio di Napoli a una donna anziana che aveva appena scoperto di avere un biglietto vincente ed era tornata nella ricevitoria.

Raccolta la denuncia della vittima, i carabinieri hanno fatto scattare le ricerche in tutta Europa che ieri hanno portato a rintracciare il tabaccaio, un uomo di 57 anni, incensurato, all'aeroporto di Fiumicino, dove stava per imbarcarsi per le Canarie, direzione Furteventura. L'uomo, interrogato dai militari, ha raccontato di aver depositato il biglietto vincente in una banca di Latina dove ha anche aperto un conto corrente, prima di cercare di fuggire. Sostiene poi di non aver rubato il Gratta e vinci e anzi accusa l'anziana signora. In attesa che l'intera vicenda venga chiarita, il lotto dei biglietti è stato sospeso per evitare che l'ingente somma venga effettivamente incassata, mentre contestualmente è stata sospesa la licenza alla tabaccheria.

La storia comincia nella giornata di sabato, quando la signora, dopo aver acquistato due Gratta e vinci nella ricevitoria, si è accorta che uno dei due era risultato vincente. Si è quindi recata di nuovo dal tabaccaio per una verifica ma quando ha mostrato il biglietto al titolare, quest'ultimo lo ha preso ed è fuggito a bordo della sua moto. Fino a ieri l'uomo risultava irreperibile, poi le forze dell'ordine lo hanno rintracciato all'aeroporto di Fiumicino, pronto a partire alla volta della Spagna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gratta e vinci rubato a Napoli depositato dal tabaccaio in una banca di Latina

LatinaToday è in caricamento