Cronaca

Il libro - "L'inchiostro d'oro" di Agostino Del Prete

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

È uscito, per Lettere Animate Editore, all'interno della collana "I brevissimi", il racconto "L'inchiostro d'oro" di Agostino Del Prete. Una storia comica e dissacrante, che mette a nudo alcuni aspetti dell'Italia di oggi, trascinando il lettore in una sequenza di fatti irripetibili, divertenti, inaspettati ed unici nel loro genere.

La narrazione è affidata alla voce del protagonista Agostino Del Prete, un diciannovenne che sogna di fare lo scrittore e al quale, dopo la partecipazione al concorso letterario "L'inchiostro d'oro", è inviata una lettera in cui viene dichiarato vincitore assoluto del contest. La notizia suscita un grandissimo entusiasmo nella sua famiglia e in tutta Rupelunga, un paese di appena cento abitanti, in quanto è il primo a vincere qualcosa.

Il modo di raccontare di Agostino è a "scatola cinese". Partendo da un accadimento presente, il personaggio si perde in una serie continua di divagazioni, tramite le quali porta il lettore a conoscenza di alcuni co-protagonisti e delle loro manie: zio Agostino "dal cuore buono", impiegato delle ferrovie rupelungane, il sindaco Franco Calabro Quinto amante del cerchio, lo zio Gennaro ex pagliaccio, la zia Marietta con la faccia da Pippo Baudo e il postino Bruno Tortorello completamente privo di senso dell'orientamento. Un caleidoscopio di persone assurde, che non possono evitare di strappare un sorriso anche ai più scettici.

Il linguaggio di Agostino è colloquiale e come tutti i bravi oratori tiene viva l'attenzione di chi legge dalla prima all'ultima pagina. La brevità della storia, appena una ventina di pagine, la rendono un e-book gustoso da leggere sotto l'ombrellone e nei pomeriggi di fine estate.

Dietro la penna di Agostino Del Prete si cela Elisabetta R Brizzi, autrice de "Le stagioni dell'attesa", la raccolta di racconti sempre edita per conto di Lettere Animate. Discostandosi completamente dagli argomenti affrontati nel precedente lavoro, dimostra di essere perfettamente a suo agio nel raccontare una vicenda dal taglio comico e per certi versi surreale.

"L'inchiostro d'oro" è disponibile in tutti gli store digitali.

Sinossi: Mi chiamo Agostino Del Prete, sono nato a Rupelunga e da grande voglio fare lo scrittore. Quella che sto per raccontarvi è la storia di un increscioso evento che ha colpito me e la mia famiglia un po' di tempo fa. La vita spesso e volentieri ti prende in giro e ti delude, ma l'importante è reagire e andare avanti. In realtà, dopo l'accaduto, ho pensato di fare un sacco di cose, ma alla fine non ne ho fatta nessuna, a parte salvarmi il ciuffo, perché mamma sarebbe morta di crepacuore e quella povera anima di zio Agostino si sarebbe rivoltato nella tomba, sempre a detta di mamma, se avessi cambiato nome e perché, fondamentalmente, sono troppo pigro per oppormi a lei e al destino infame.

Elisabetta R. Brizzi nasce a Latina. Alcuni dei suoi racconti, risultati vincitori in concorsi letterari, sono stati pubblicati all'interno di antologie. Cura da diversi anni un blog personale (https://desertidicioccolato.blogspot.com) e un sito web (https://www.good-morning.it) incentrato sulla letteratura, la musica e le arti grafiche. Ha anche collaborato con svariate testate della sua città occupandosi di cronaca e di cultura. È laureata in lettere e attualmente scrive per i portali fotovoltaico sul web e prefabbricati sul web, dove si occupa di energie alternative e bioedilizia. A marzo di quest'anno ha pubblicato per Lettere Animate Editore la raccolta di racconti "Le stagioni dell'attesa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il libro - "L'inchiostro d'oro" di Agostino Del Prete

LatinaToday è in caricamento