Latina, picchia selvaggiamente la compagna in strada: arrestato 26enne

L'episodio avvenuto nei pressi delle autolinee. I passanti hanno chiamato la polizia. La vittima costretta da tempo a subire violenze

Ha brutalmente malmenato la compagna in strada schiaffeggiandola ripetutamente, ma è stato bloccato dagli agenti di polizia e arrestato. L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 23 gennaio, in via Vittorio Cervone, nei pressi della stazione delle autolinee di Latina. Una chiamata al 113 ha segnalato alla polizia la violenta aggressione da parte dell'uomo. 

Quando gli agenti della Volante hanno raggiunto il luogo indicato hanno notato che la giovane donna, nonostante diversi tentativi, non riusciva a divincolarsi e a sfuggire al pestaggio. I poliziotti hanno quindi immediatamente interrotto l'aggressione e identificato l'uomo. Si tratta di un 26enne di Latina, già noto alle forze dell'ordine, che ha cominciato ad inveire anche contro gli operatori di polizia cercando poi di darsi alla fuga. Il giovane aggressore è stato inseguito e bloccato.

La vittima, 23 anni, ha riferito poi di essere stata picchiata selvaggiamente dal compagno e di aver bisogno di cure mediche per le lesioni riportate. Ha raccontato inoltre di essere costretta da tempo a subire maltrattamenti e violenze e di non aver mai avuto il coraggio di denunciare per paura di ritorsioni. Nella mattinata di mercoledì l'uomo si era scagliato contro la ragazza per futili motivi e la lite era presto degenerata quando il 26enne ha cominciato a minacciarla e a picchiarla con calci e pugni. La furia del compagno le aveva provocato diverse contusioni ed ecchimosi sul volto e sul collo, varie tumefazioni e abrasioni  sulle braccia, alla testa e alla mano destra.

Soccorsa dai sanitari del 118, la ragazza è stata trasportata all'ospedale e refertata con una prognosi di 30 gg.giorni, con una frattura alle dita di una mano. Nella denuncia la donna ha raccontato che le percosse e le violenze si protraevano già da tempo e che a causa dei continui soprusi si era ritrovata a vivere in uno stato di soggezione e inferiorità psichica, manifestando timore e paura per la propria incolumità.

L’uomo, fermato e accompagnato presso gli uffici della Questura, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia aggravati, lesioni, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. e trasferito in carcere a Latina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento