menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infermiera contagiata da tubercolosi da una paziente: l'avvocato chiede l'ispezione del ministero

Il caso segnalato all'Icot di Latina risale alla fine del 2017. La paziente proveniva dal Goretti

Un'infermiera dell'Icot contagiata da tubercolosi da una paziente arrivata per un controllo e proveniente dall'ospedale Goretti di latina. I fatti risalgono alla fine del 2017 e a denunciare il caso è l'avvocato Renato Mattarelli. Come ricostruito dalla stessa infermiera, la tbc viene scoperta nella paziente del Goretti a ottobre del 2017, "ma la paziente - spiega l'infermiera - non viene portata in camera di isolamento". Il personale del nosocomio entrato in contatto con la paziente viene chiamato per effettuare il test, che risulta in un primo momento negativo anche per la stessa infermiera.

Il contagio viene scoperto solo molto più tardi, confermato a marzo del 2019. Ma la donna assume dei farmaci per pregresse gravi patologie e si scopre che non può continuare la cura perché i farmaci stimolerebbero l'attivazione della tubercolosi. Proprio questi farmaci avrebbero dunque potuto "coprire" l'infezione latente che non era risultata nel test. E il medico dell'Icot, riferisce l'infermiera, "era al corrente dell'assunzione di tali farmaci". Secondo l'avvocato Mattarelli inoltre l'ospedale non avrebbe avviato la denuncia di sinistro sul lavoro e non avrebbe adeguatamente risposto alla richiesta di informazioni.

Il legale ha dunque richiesto le cartelle cliniche della paziente che ha provocato il contagio e ha inoltre invitato il ministero della Salute ad effettuare indagini e ispezioni per verificare il caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento