rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Ecosistema urbano 2021, sempre peggio Latina: al 100° posto della classifica nazionale. Ultima del Lazio

La fotografia della situazione in base alla nuova edizione del rapporto di Legambiente e Sole 24 Ore. Presi in esame 18 parametri divisi in 5 macroaree. Latina terzo peggior dato nazionale su dispersione dell'acqua

Trento, Reggio Emilia e Mantova sul podio delle città più green. Palermo e Catania in coda, ma fra le ultime 10 c'è anche Latina. E' la fotografia fornita dalla 28ª edizione del rapporto Ecosistema urbano, realizzato da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore, che delinea le performance green di 105 città capoluogo di provincia nel 2020. I risultati dell'indagine, pubblicati oggi dal Sole 24 Ore, sono al centro dell'evento 'Città Italia: i cambiamenti che guidano la ripartenza' in programma oggi sul sito del IlSole24ore.com e sulla pagina LinkedIn di Legambiente. La classifica generale è costruita sui dati di 18 parametri raggruppati in 5 macroaree (ambiente, aria, acqua, mobilità e rifiuti).

A conti fatti, Latina scivola ancora verso il fondo della classifica, passando dalla posizione numero 96 del 2020 alla 100 di quest'anno. A pesare sono soprattutto acqua, rifiuti e ambiente. Nel dettaglio, per quanto riguarda i parametri della macroarea "ambiente", la città di Latina è al 100° posto per la presenza di alberi in aree pubbliche, all'83° per il solare pubblico, mentre va meglio per quanto riguarda la presenza di isole pedonali.

Dispersione idrica ed efficienza della depurazione sono poi fanalini di coda nella macroarea dell'acqua: Latina occupa rispettivamente la posizione numero 94 e la 97. E non va meglio sul fronte dei rifiuti: per la differenziata il capoluogo scivola ancora al 98° posto della classifica nazionale. Per quanto riguarda infine la mobilità, i parametri analizzati restituiscono un quadro non confortante: per offerta di trasporto pubblico il capoluogo è in 93esima posizione, per numero di passeggeri in 87esima, per tasso di motorizzazione infine in 80esima.

"La Capitale è in fondo alla classifica per performance ambientali - commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio - e ci è arrivata con un lento e inesorabile declino durato quindici anni. I numeri aggiornati al 2020 continuano a rendere evidente quanto tempo si sia perso senza costruire elementi virtuosi sulla gestione dei rifiuti, sulla cura del verde, sulla mobilità sostenibile, sullo sviluppo delle energie rinnovabili; un tracollo totale per Roma che con questi numeri è un peso che grava in termini di inquinamento sul proprio territorio, sul Lazio e sul Paese. Anche i dati degli altri capoluoghi sono tutt'altro che positivi, con Rieti a metà classifica ma in calo rispetto allo scorso anno, e Frosinone, Viterbo e Latina tutti nel fondo della classifica - conclude Scacchi - Il capoluogo pontino è addirittura nella centesima posizione e con il terzo peggior dato nazionale sulla dispersione dell'acqua con la rete idrica colabrodo del territorio".

ecosistema urbano 2021-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecosistema urbano 2021, sempre peggio Latina: al 100° posto della classifica nazionale. Ultima del Lazio

LatinaToday è in caricamento