menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giudice di pace verso la paralisi, riunione in Tribunale l'11 settembre

L'incontro tecnico convocato dal presidente Chiaravalloti. Migliaia di fascicoli pendenti e tre soli magistrati al lavoro

Il presidente del Tribunale Caterina Chiaravalloti ha convocato per l’11 settembre prossimo una riunione tecnica per affrontare esclusivamente i problemi dell’Ufficio del giudice di pace che continua ad operare in una situazione di emergenza.

L’incontro si terrà presso la biblioteca del Palazzo di Giustizia di Latina e ha l’obiettivo di individuare soluzioni a brevissimo termine per evitare che l’ufficio giudiziario di via Vespucci collassi definitivamente. La situazione non è affatto migliorata negli ultimi mesi nonostante gli appelli e le riunioni con i Comuni ai quali era stata chiesta l’applicazione di qualche dipendente, richiesta che non ha sortito gli effetti sperati.

La struttura continua a operare con soli tre giudici di pace invece dei quindici previsti in organico e anche il personale amministrativo non è sufficiente per garantire il funzionamento dell’ufficio. Così i fascicoli continuano ad aumentare e i tempi per la definizione delle cause si allungano in maniera assurda.

I dati aggiornati al 15 marzo scorso raccontano di 2720 procedimenti ordinari pendenti nel settore civile, 687 procedimenti di opposizione a sanzione amministrativa e 2520 ricorsi per decreto ingiuntivo per un totale di 5627 fascicoli in carico a due soli giudici mentre l’unico magistrato operante nel settore penale aveva in carico 743 procedimenti. Praticamente una giustizia paralizzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento