menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pestaggio al Carrefour, troppi rinvii: Roberto Ciarelli viene scarcerato

Salta per la terza volta l'udienza davanti alla Corte di Appello, il 23enne torna in libertà. In primo grado condanna a due anni e quattro mesi

E’ tornato in libertà per decorrenza dei termini di custodia cautelare Roberto Ciarelli, già condannato in primo grado per l’aggressione ai danni di un vigilante del Carrefour di Latina del 28 gennaio 2018.

Ciarelli, assistito dall’avvocato Amleto Coronella, aveva scelto il rito abbreviato in sede di udienza preliminare ed era stato condannato a due anni e quattro mesi di carcere per lesioni personali e violenza privata ma i tempi del processo di secondo grado davanti alla Corte di Appello si sono allungati in maniera esagerata: ieri infatti era fissata l’udienza a Roma ma il giudice per la terza volta era assente per legittimo impedimento così si è proceduto all’ennesimo rinvio che ha però determinato una scadenza dei termini per la custodia cautelare. Così il 23enne è stato scarcerato ed è tornato a casa.

Una situazione davvero paradossale visto che l’altro imputato, Matteo Ciaravino, il cui processo in Appello si è già concluso con una conferma della condanna di primo grado, è ancora detenuto. La vicenda in questione ha avuto come teatro il supermercato di via Don Torello dove Ciarelli, in compagnia di Ciaravino, aveva aggredito l’addetto alla sicurezza colpendolo più volte mentre due ragazze che erano con loro urlavano incitandoli e gettandogli addosso alcuni prodotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, giù i contagi: sono 50 in provincia ma con tre decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento