rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Medici minacciati dai no vax, la solidarietà del sindaco Damiano Coletta

Il caso sollevato dalla Fimmg del Lazio: un esposto in procura contro minacce e intimidazioni da parte dei pazienti che non vogliono vaccinarsi contro il covid

"Leggo che la sezione regionale Federazione Italiana Medici di Medicina Generale ha dovuto presentare un esposto in procura per le minacce che i medici di famiglia starebbero subendo da parte di no-vax che chiedono di farsi prescrivere il vaccino, pretendono esenzioni che non possono essere certificate o avanzano altre simili richieste senza senso. I medici hanno denunciato di aver subìto anche incursioni nei propri studi, di essere stati esposti insulti e di aver dovuto fronteggiare situazioni di tensione che per poco non sono sfociate in vere e proprie aggressioni fisiche". Sono le parole del sindaco di Latina Damiano Coletta, dopo la denuncia della Fimmg del Lazio e l'esposto in procura presentato contro le minacce dei no vax.

"Dobbiamo mettere un punto a questa tendenza - continua Coletta -  situazioni come quelle descritte dalla Fimmg Lazio sono inaccettabili. Come sindaco, come presidente della Conferenza Sanità e come medico voglio esprimere tutta la mia solidarietà ai medici di famiglia. Anche loro, come tutti, stanno vivendo le difficoltà della pandemia. Anzi, sono in prima linea per tutelare la salute di tutti, anche di coloro che scelgono di non vaccinarsi. Dobbiamo ringraziarli e lasciarli lavorare con serenità. Anche perché le pressioni che hanno denunciato di aver subìto sono ancora una volta frutto di posizioni assolutamente anti-scientifiche e deliranti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici minacciati dai no vax, la solidarietà del sindaco Damiano Coletta

LatinaToday è in caricamento