rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Dal bullismo alla droga, dall’omertà alle mafie: torna #Liberalalegalità nelle scuole

L’iniziativa Questura di Latina, in collaborazione con il Provveditorato agli studi di Latina rivolti agli studenti delle terze medie. Diversi gli argomenti affrontati durante gli incontri per sensibilizzare i ragazzi verso la cultura della legalità

Torna anche quest’anno il progetto #Liberalalegalità dedicato agli studenti delle terze medie della provincia, promosso e realizzato dalla Questura di Latina, in collaborazione con il Provveditorato agli studi di Latina.

L’iniziativa, coordinata dall’Ispettore Superiore Tommaso Malandruccolo, e realizzata da uno staff appositamente formato, ha lo scopo di avvicinare i giovani alle istituzioni, sensibilizzandoli verso la cultura della legalità ed i valori su cui si fonda l’attività della Polizia di Stato, il tutto in chiave moderna e giovanile, senza codice penale alla mano, ma facendo leva sulla  responsabilizzazione dell’individuo e sulla vocazione del giovane al cambiamento.

Diversi e i temi affrontati e le materie oggetto degli incontri, come il rispetto delle regole come principio di convivenza civile e le conseguenze delle condotte sbagliate sulle aspirazioni personali nel progetto di vita, l’omertà e la necessità di individuare delle figure di riferimento significative cui riferire i propri turbamenti, il bullismo e il ruolo attivo dello spettatore cosciente, la droga e il suo peso nell’economia delle mafie, le vicende di Padre Pino Puglisi, di Falcone, Borsellino e le rispettive scorte.    

Durante gli incontri, della durata di 2 ore e mezzo, proiettati filmati e animazioni sugli argomenti citati, che sono stati commentati in maniera interattiva, inoltre sono stati realizzati giochi di ruolo simulativi per meglio far comprendere i concetti educativi.

Quest’anno, inoltre, la Questura di Latina, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale e la Provincia di Latina, ha indetto un concorso riservato agli studenti che partecipano agli incontri, dal titolo “L’Omertà”, che intende stimolare momenti di riflessione sul fenomeno, come piaga che affligge i territori, in particolare quelli soggetti alla presenza delle associazioni criminali organizzate.

I primi due incontri hanno interessato la scuola di Quartaccio a Pontinia e quella di Sezze, che, come di consueto, hanno risposto con grande entusiasmo e partecipazione.

Il ciclo di incontri si chiuderà nel mese di aprile 2016 e terminerà con la proclamazione del vincitore del concorso, che avverrà nel mese di maggio, nel corso della Festa della Polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal bullismo alla droga, dall’omertà alle mafie: torna #Liberalalegalità nelle scuole

LatinaToday è in caricamento